i sindacati 

Vigilanza privata, sciopero per il rinnovo dei contratti

OLBIA. I lavoratori delle società di vigilanza privata e dei servizi fiduciari sono sul piede di guerra. Venerdì 4 maggio incroceranno le braccia per protestare contro il mancato rinnovo del...

OLBIA. I lavoratori delle società di vigilanza privata e dei servizi fiduciari sono sul piede di guerra. Venerdì 4 maggio incroceranno le braccia per protestare contro il mancato rinnovo del contratto nazionale di categoria, scaduto ormai nel dicembre del 2015. «Le associazioni nazionali dei datori di lavoro del settore, nel corso di un incontro che si è tenuto a febbraio, dopo più di un anno di trattative, hanno presentato una serie di richieste che, se fossero accolte, farebbero fare alla categoria un salto indietro di 30 anni – spiegano Danilo Deiana, segretario generale Filcams Cgil, e Eleonora Careddu, segretaria generale Fisascat Cisl –. I lavoratori della vigilanza e della sicurezza sono costretti ad affrontare anche un altro nemico. Infatti si assiste a un fenomeno devastante a opera di fantomatiche associazioni datoriali e sindacati “gialli” che sottoscrivono contratti pirata in cui le condizioni salariali e normative vengono sistematicamente ribassate. La tendenza diffusa è fondata sul contenimento estremo del costo del lavoro». E
quindi la protesta. Il 4 maggio lo sciopero è proclamato per tutta la categoria e per 24 ore, mentre gli addetti ai servizi di sicurezza aeroportuale potranno scioperare per le prime 4 ore del primo turno. L’8 maggio sciopereranno gli addetti al servizio di accesso ai varchi di imbarco.

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro