Vai alla pagina su Lavoro

Hollywood in Gallura: nel set di Clooney c'è lavoro anche per i sardi

Le riprese della serie Comma 22 impegneranno professionisti e aziende locali. Nell'ex aeroporto di Venafiorita dove verranno girate alcune scene si vede già un viavai di operai di ditte olbiesi

OLBIA. Clooney fa girare l’economia e non dimentica di far lavorare i sardi. La serie tv «Comma 22» avrà una testa americana e un’anima isolana. Per oltre due mesi la produzione si servirà di un folto esercito composto da operai, scenografi, cuochi e artisti del make up. Tutte persone che saranno inserite nel preciso ingranaggio della prestigiosa produzione statunitense. Basti vedere per esempio cosa sta accadendo nel set in costruzione a Venafiorita, dove già da qualche settimana sono al lavoro alcune imprese olbiesi ingaggiate per pulire l’area e realizzare le prime strutture che ospiteranno le riprese. Insomma, la serie tv diretta da George Clooney non farà soltanto una gran pubblicità a Olbia e alla Gallura ma darà anche una bella mano all’economia locale. Intanto si avvicina il primo ciak, visto che le prime scene di «Comma 22», ambientata durante l’ultima guerra mondiale, saranno girate nella seconda metà di maggio.



Case e hotel. Maestranze locali a parte, il set di George Clooney vedrà al lavoro un qualcosa come 420 persone. Per questo sono state prenotate le stanze di numerosi hotel, di Olbia in particolare. I produttori della Paramount e di Anonymous vogliono stare il più vicino possibile all’aeroporto di Venafiorita, considerato che ogni giorno la macchina del set sarà messa in moto alle 4 del mattino. Una parte degli addetti ai lavori, invece, non andrà in hotel ma in alcune case prese in affitto. Lo stesso Clooney alloggerà in una villa lontana dai riflettori della Costa Smeralda.

Aziende locali. Nell’area dove sta nascendo il set di «Comma 22», in fondo all’aeroporto dismesso di Venafiorita, non c’è praticamente nulla. Quindi la produzione sta costruendo tutto da capo. L’obiettivo è ricreare una base aerea militare. E per questo sono state contattate diverse imprese del posto, tra cui quella che sta realizzando le intelaiature in legno delle strutture del set. Poi ci sarà bisogno per esempio di tecnici specializzati e di elettricisti. Durante le riprese, che andranno avanti fino a luglio inoltrato, a dar da mangiare alle centinaia di persone tra attori e addetti ai lavori ci penserà una società locale. Inoltre l’area di Venafiorita è presidiata già da settimane da alcune guardie private, sempre di Olbia.

Professionisti sardi. Un ruolo chiave lo gioca la Sardegna film commission, che supporta la produzione americana insieme all’italiana Lotus production. «Abbiamo fatto di tutto per far lavorare i sardi – spiega Nevina Satta, la direttrice della Sardegna film commission –. Nell’isola abbiamo ottimi professionisti. Tutto procede al meglio, si lavora con grande competenza e anche il comune di Olbia ci sta supportando in ogni modo possibile». Per questo la Film commission ha consegnato alla produzione della serie la lista dei professionisti del cinema e del teatro che operano in Sardegna. Durante le riprese saranno quindi impegnati scenografi, esperti di ambientazioni cinematografiche e addetti al trucco degli attori.
 

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro