Maltempo, riaprono le scuole Alunni a casa solo ad Arzachena

Isolati gli abitanti di Su Trambuccone: «Il fiume Enas ha ricoperto l’unico ponte percorribile» Migliora la situazione anche in Alta Gallura. Una decina gli incidenti stradali, ma nessun ferito

OLBIA. Piove ancora, in tutta la Gallura. Ma la situazione sta migliorando. E, oggi, riaprono anche tutte le scuole. Sia a Olbia che a Palau, Santa Teresa, Loiri e Golfo Aranci. Restano invece chiuse anche oggi ad Arzachena.

Il bollettino meteo emanato dalla Protezione Civile ieri, ha declassato l’allerta da criticità rossa ad arancione (moderata) e rimarrà valido sino a oggi. Dal Comune di Olbia, comunque, fanno sapere che «rimangono attivi i presidi di vigilanza da parte del Centro Operativo Comunale».

Da stamattina dunque tutte le attività riprenderanno normalmente: le scuole, gli uffici e il parco Fausto Noce saranno nuovamente aperti per una regolare gestione.

«Ringraziamo i nostri concittadini per la collaborazione - ha detto il sindaco Settimo Nizzi -. Quando il bollettino meteo indica una criticità come quella di ieri è importante il contributo di tutti per effettuare le operazioni che, in via precauzionale, permettono di gestire nel migliore dei modi eventuali situazioni delicate che potrebbero verificarsi». Diversi gli interventi fatti dai vigili del fuoco, ma non hanno dovuto affrontare situazioni davvero preoccupanti.

Non sono invece mancati i disagi nelle frazioni e nelle zone di campagna. E’ il caso di Su Trambuccone, ancora isolato da Olbia. Il fiume Enas ha infatti ricoperto il ponte fatto di tubi di cemento che gli abitanti devono percorrere, perché l'altro ponte danneggiato dal ciclone Cleopatra nel 2013 non è stato ancora ricostruito.

«Avventurasi nella corrente del fiume è molto pericoloso - scrive in una nota il comitato delle complanari -, pertanto invitiamo tutti a raggiungere l'uscita di Enas e poi tornare indietro nelle complanari».

Situazione in via di miglioramento anche nei paesi dell’alta Gallura e del Monte Acuto. Scuole riaperte da stamattina a Tempio, Luras, Aglientu, Calangianus, Alà dei Sardi, Buddusò, Trinità d’Agultu, Sant’Antonio. Anche in questi paesi l’allerta è stata ridimensionata mentre il codice non è mai stato rosso a Badesi, Oschiri e Berchidda dove gli studenti, anche ieri, sono regolarmente entrati in classe.

Alcune strade sono state chiuse al traffico su ordinanza dei sindaci. A Luras è stato impedito alle macchine di passare in alcune vie di campagna in zona Muscazega mentre a Bortigiadas il sindaco Emiliano Deiana ha bloccatoo il traffico sulla strada La Multa-Lu Torrinu per la pericolosità dell’attraversamento sul rio Cazzini, in località Lu Torrinu ((Tisiennari). Pure a Sant’Antonio di Gallura è stata sospesa la viabilità negli attraversamenti idraulici di Lu Bulioni,
Vena Salva e Li Licci.

Sul Limbara si sono registrate piccole frane e smottamenti, ma niente di particolarmente grave.

Almeno una decina gli incidenti stradali registrati: tutti causati dall’asfalto reso viscido a causa della pioggia, ma non ci sono stati feriti.

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro