Enas, domestica rubava  nelle case dove lavorava: scatta la denuncia

Le indagini dei carabinieri dopo la querela di tre donne: sottratti gioielli e un bancomat poi utilizzato per prelevare 9mila euro

LOIRI PORTO SAN PAOLO. Alcuni giorni fa a Loiri Porto San Paolo,  i Carabinieri della locale Stazione hanno depositato in Procura a Tempio un rapporto relativo alla denuncia in stato libertà della 38enne B. D., collaboratrice domestica, che da qualche mese lavorava saltuariamente in casa di tre donne. Il tutto al termine di accertamenti scaturiti dalle  querele sporte dalle tre signore che vivono a Enas,

L’accusa è grave. Dall’abitazione di una delle querelanti, la denunciata si è impossessata della carta bancomat e con vari prelievi ha sottratto una somma in contanti che complessivamente ammonta a 9.000 euro.

Dalle abitazioni delle altre due signore, B. D. ha invece rubato vari monili in oro che successivamente ha venduto a un compro oro di Olbia. I reati contestati sono quelli di furto in abitazione continuato aggravato e appropriazione indebita, nonché indebito utilizzo di carte di credito.

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro