Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Lavori Enel al potabilizzatore, una giornata con poca acqua

SANT’ANTONIO. Domani, dalle 9 alle 16, le squadre dell'Enel procederanno con il collegamento della nuova linea di media tensione al servizio del potabilizzatore dell'Agnata. I lavori comporteranno l'i...

SANT’ANTONIO. Domani, dalle 9 alle 16, le squadre dell'Enel procederanno con il collegamento della nuova linea di media tensione al servizio del potabilizzatore dell'Agnata.

I lavori comporteranno l'interruzione dell'energia elettrica nell'impianto e di conseguenza sarà sospesa la produzione di acqua potabile. I tecnici di Abbanoa hanno approntato un piano che, tramite una serie di manovre in rete e rimodulazione delle scorte nei serbatoi, consentirà di limitare quanto possibile l'interruzione dell'erogazione nei centri abitati serviti dall'acquedotto Liscia che si approvvigiona proprio dal potabilizzatore dell'Agnata. In base all'andamento dei consumi, alla disponibilità delle riserve nei serbatoi e ai tempi di recupero delle scorte, potrebbero verificarsi cali di pressione o temporanee interruzioni dell'erogazione idrica dalle 10 alle 18 a Loiri Porto San Paolo e San Teodoro; dalle 11 alle 18 a Olbia, Golfo Aranci, Sant'Antonio di Gallura e Luogosanto; dalle 12 alle 18 ad Arzachena, Palau e La Maddalena; e dalle 14 alle 18: Padru, Telti e Monti.

Alla conclusione dei lavori, le squadre di Abbanoa daranno il via al ripristino dell'erogazione. Le operazioni riguarderanno prima il riavvio della produzione di acqua potabile nell'impianto dell'Agnata e successivamente la riapertura dei due rami d'acquedotto e il riempimento dei serbatoi. Verso le 18 l'erogazione all'utenza sarà a pieno regime.

Eventuali cali di pressione potrebbero prolungarsi nelle zone alte dei centri serviti. Le squadre di Abbanoa saranno costantemente mobilitate per riavviare il servizio nel più breve tempo possibile. Eventuali fenomeni di torbidità, dovuti allo svuotamento e successivo riempimento delle condotte, saranno contrastati con operazioni di spurgo e pulizia dei tratti di rete interessati. (s.d.)