props 

Al via il festival dei gesti e delle favole

Si parte oggi con un laboratorio teatrale per i ragazzi di Villa Lissia

TEMPIO. Sarà sinergico, collaborativo, dialogante e avrà una dimensione ancor più territoriale. La quarta edizione di “Props, festival dei gesti, dei sentieri e delle favole”, che inizia quest’oggi (18 luglio), presenta, rispetto al passato, più di una novità. La formula è però sempre la stessa: tante proposte, destinate ad un pubblico quanto mai vario e dai gusti più diversi, con un cartellone che mostra comunque un occhio di riguardo per i più giovani, ai quali è dedicata una buona parte dei laboratori. L’evento di apertura sarà non a caso il laboratorio teatrale rivolto unicamente ai ragazzi di Villa Lissia: s’intitola “Fuori classe” e sarà condotto dall’associazione culturale Bottega No-made. Il principale punto di raccolta della programmazione di Props sarà l’Officina dei Ragazzi (ex biblioteca comunale), dove si svolgeranno quasi tutti i laboratori. A partire da quelli di recitazione, teatro e texture in programma domani. Sempre per domani sarà l’appuntamento con Archeowalk (ore 18) presso l’insediamento nuragico di Monte di Deu. Dopo il laboratorio archeologico (i “sentieri” storici di Props) si potrà assistere alla performance lirica di Giovanni Salis. Alle 22, nella chiesa del Rosario, si esibirà il Giovanni Sanna Passino Trio. Venerdì 20 Props inizierà la giornata con i laboratori diretti da Chiara Murru, Stefano Mereu e Alessandra Angeli. Il festival si farà itinerante spostandosi a Bortigiadas con tre diverse proposte: un laboratorio di lettura interpretativa sui “Nostri antenati” di Calvino, il mercatino dei manufatti creativi e uno spettacolo teatrale ispirato a Dario Fo (piazza della chiesa di S. Croce, ore 21,30) con Maurizio Giordo. Sabato Props sfoggerà la sua propensione alla collaborazione interagendo con “Faber Festival”. Lo farà con “Cloe” (ore 11,30),
una “performance urbana” che coinvolgerà i ragazzi dello staff e i partecipanti ai laboratori.

Gran finale, domenica 22, alla Casa della Letizia, con “Open Mind”, laboratorio teatrale riservato ai frequentatori della struttura condotto da Officine Peregrine. (g.pu.)

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro