Campi e palestre in affitto ma senza le reti e i canestri

La Provincia pubblica il bando per affidare in uso gli impianti sportivi scolastici Nell’elenco ci sono le strutture dei licei e degli istituti tecnici di tutta la Gallura

OLBIA. Il campo da basket privo di canestri e tabelloni. Ma anche le palestre dell’istituto Panedda e del liceo Mossa prive dei tracciati regolamentari per giocare a basket, volley, pallamano e calcetto. Non proprio il massimo per le associazioni sportive che intendano disputare campionati dilettantistici o, addirittura, professionistici. Sono alcune delle stranezze del bando pubblicato dalla Provincia di Sassari per la concessione in uso temporaneo delle strutture sportive della ex Provincia di Olbia-Tempio, ora declassata a zona intermedia. Si sa, le Province, azzoppate dai tagli del Governo, devono arrangiarsi alla ricerca di risorse per far fronte alla gestione quotidiana. Così si spiega il bando per la concessione in uso temporaneo delle strutture sportive per la stagione 2018/2019.

Nuove tariffe. Si tratta di strutture spesso datate, ma anche completamente ristrutturate: vedi il caso della nuova palestra del liceo scientifico di Olbia. Certo, la dotazione spesso non consente lo svolgimento elementare della competizione sportiva, nonostante il bando provinciale premetta che l’affidamento delle strutture (a pagamento) contempli “finalità di pubblico interesse per favorire la diffusione della pratica sportiva e considerate le ricadute in ordine alla tutela della salute e del benessere psico fisico”. Così, più prosaicamente, la Provincia decide di mettere mano al tariffario, perché va bene la tutela del benessere collettivo, ma proprio gratis no. La delibera dà atto che la Provincia di Olbia-Tempio non aveva provveduto a redigere ed approvare il “piano tariffario” per l’utilizzo degli impianti sportivi provinciali e delle palestre scolastiche e che, negli anni, era invalsa la consuetudine di chiedere ai concessionari strutture il versamento di un importo orario pari a 2,72 euro. Così, in attesa del nuovo “piano tariffario”, la Provincia di Sassari prevede che si posa seguire la stessa consuetudine.

Gli impianti. Non è dato sapere se l’uso del campo da basket senza canestri di via Limbara a Tempio Pausania, davanti al tribunale, implichi uno sconto. O se debbano essere le stesse società aggiudicatarie e farsi carico di tracciare le linee regolamentari del campo da gioco delle palestre del Mossa e del Panedda. Intanto si sa che tra le strutture comprese nel bando ci sono anche il campo scoperto da basket del liceo Mossa di Arzachena; poi una serie di palestre scolastiche: dell’Ipsar di Arzachena, del tecnico Fermi di Buddusò, dell’Ipia di Calangianus,
del nautico della Maddalena, dell’Ipia di Olbia, del tecnico Panedda di Olbia, del liceo Gramsci di Olbia, del liceo Mossa di Olbia, dell’Ipia di Oschiri, del tecnico Falcone Borsellino di Palau, del tecnico Pes e del tecnico Ferracciu di Tempio.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro