Luogosanto tra fede e tradizione tutto pronto per la “festa manna”

Al via a settembre la 790esima edizione dell’antica celebrazione. Numerosi gli eventi culturali Il sindaco Piredda: «Punteremo anche su mostre, spettacoli e tour». L’8 il concerto di Giusy Ferreri

LUOGOSANTO. Tutto pronto a Luogosanto per la Festa Manna di Gaddura, giunta alla sua 790esima edizione. Il programma è ricco e mantiene vivo il suo cuore rituale e tradizionale. E in più si arricchisce con iniziative collaterali dedicate alla cultura, al teatro e allo sport outdoor. Nuove iniziative per promuovere la più antica festa gallurese e portare i visitatori alla scoperta delle bellezze e del patrimonio storico e culturale di Luogosanto. La novità sostanziale dell'edizione 2018, voluta dall'amministrazione comunale e realizzata dall'Ufficio turistico di Luogosanto, riguarda l'allungamento delle iniziative nei giorni che precedono la festa vera e propria, dal 7 al 9 settembre. «La festa si avvicina a festeggiare gli otto secoli di celebrazione e quest'anno ricorre il decennale della proclamazione di Luogosanto a Città Mariana – commenta il sindaco Agostino Piredda –. Abbiamo quindi deciso di aumentare la forza attrattiva di questo appuntamento con nuove iniziative e di consolidarne l'importanza nel calendario degli eventi religiosi. Accanto ai tradizionali punti fermi che caratterizzano la Festa Manna, ci saranno anche incontri culturali, mostre, spettacoli teatrali e tour guidati nel nostro territorio». Dal primo al 9 settembre, dunque, sono previsti molti appuntamenti collaterali: la mostra fotografica di Nanni Angeli «La ’janna a lianti», il 2 la Fèsta di li stéddi con attività tutte dedicate ai bambini, dal 3 al 6 ArcheoTour con l'Università di Cagliari, il 3 la presentazione del libro di Giuseppe Pulina «Guida filosofica dell’Italia», il4 l’escursione notturna «800 anni tra graniti, capre, stelle e preghiere», il 5 lo spettacolo teatrale «La fisarmonica verde», il 6 il concerto «Alessandro Deiana interpreta J. K. Mertz, Atahualpa Yupanqui e J. L. Merlin». Il lungo calendario sarà scandito dai riti della Novena, dalle processioni e dalle messe cantate e prevede il suo culmine con Lu ’èsparu (7 settembre), la vera e propria Festa Manna (8 settembre) e la Festa di Santu Gjaseppa (9 settembre). Queste tre giornate, molto sentite dalla comunità, saranno allietate da concerti, balli tradizionali in costume, spettacoli di cabaret e animazione per i bambini. Il 7 settembre raduno, festa delle bandiere, rito del fuoco e i Canti a ghitterra. L’8 la messa cantata dal Coro polifonico di Luogosanto e a seguire i balli tradizionali e il concerto della cantante Giusy Ferreri. Il 9 «BorgAvventura», contest di escursionismo urbano, «Adventure Café», un talk show sportivo, e lo spettacolo «Il comico è…un lavoro da duri» del comico Dado. Inoltre il centro storico ospiterà la fiera delle specialità agricole e artigianali.
La manifestazione si concluderà il 15 con la Festa di l’ottu. L’evento è patrocinato dal Comune con il contributo della Regione, la direzione artistica di Sèmiti di Paràuli e la collaborazione di Pro loco, Fidali 1974, parrocchia e tante altre realtà del paese.

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro