Razzie in Costa, i carabinieri a caccia della banda

Nuovi colpi in Gallura: singolare furto di auto nuove all’Isola Bianca. Preso di mira anche un cantiere

OLBIA. Dopo l’arresto di quello che i carabinieri ritengono uno dei presunti autori dei furti in Costa, l’attività investigativa del reparto territoriale di Olbia è volta a ricostruire fatti e movimenti del Diabolik e a rintracciare gli altri componenti della banda, certi che, le razzie in case e ville avvenute negli ultimi due anni non possano essere state opera di un uomo solo.

Le indagini. Ieri, i carabinieri, coordinati dal colonnello Alberto Cicognani, hanno interrogato – e subito rilasciato non riscontrando nei loro confronti nessun addebito –, tre persone, di nazionalità italiana, che avrebbero frequentato in questi mesi Ilir Kadiu, 36 anni, albanese, residente in Campania, finito a Bancali al termine di un concitato inseguimento dopo essere stato bloccato dai militari mentre apriva lo sportello di una potente auto che era stata rubata il giorno prima. Sono dunque in corso ulteriori accertamenti per rintracciare il gruppo criminale che in due anni ha svaligiato numerosi appartamenti e ville nella zona costiera della Gallura, tra Porto Cervo, Palau, Cannigione, Porto Rafael, Porto Rotondo, Pittulongu e Porto San Paolo.

Furti d’auto all’Isola Bianca. Ma diversi furti sono stati messi a segno in città e non solo, in queste ultime notti. Quello più singolare, è certamente il furto di quattro auto nuove di zecca sbarcate nel porto dell’Isola Bianca e destinate a concessionarie e autonoleggi. Destinazione che non raggiungeranno mai. La società di trasporti ha denunciato il furto alla polizia. Quattro macchine sono state portate via, altre sono state danneggiate nel tentativo di rubarle. Non è la prima volta che nel piazzale dell’Isola Bianca dove sostano gli automezzi delle società di trasporto carichi di macchine, si registrano furti. Solo che finora i ladri si erano limitati a portare via ruote e accessori.

Nella notte è stato preso di mira anche un cantiere, ad Olbia. Il bottino è
consistente. Sono stati rubati attrezzi di lavoro e materiale, per un importo di 70mila euro. Anche in questo caso, procede la polizia.

Ad Arzachena, infine, i ladri sono entrati nell’abitazione di una donna mentre dormiva. Rubati borse, orologi e altro di valore. (t.s.)

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro