La Maddalena, Capitaneria e 118 salvano 5 persone in difficoltà

LA MADDALENA. Continua incessante l’attività di tutela a salvaguardia della vita umana in mare da parte della guardia costiera all’interno dell’arcipelago. La capitaneria è stata chiamata a operare...

LA MADDALENA. Continua incessante l’attività di tutela a salvaguardia della vita umana in mare da parte della guardia costiera all’interno dell’arcipelago. La capitaneria è stata chiamata a operare in cinque situazioni di emergenza. Indispensabile il binomio operativo con il 118 di Sassari, frutto di un più ampio protocollo d’intesa fortemente voluto dal direttore marittimo Maurizio Trogu a inizio della stagione. Sono stati recuperati due feriti in gravi condizioni di salute dall’isola di Santo Stefano. In un caso con l’aiuto dell’elicottero per il trasporto all’ospedale di Sassari. Un passeggero affetto da malore da una motonave da trasporto passeggeri e un turista francese a bordo di una barca a vela con una profonda ferita alla testa, sono stati recuperati dalla motovedetta con l’ausilio del personale medico del 118 davanti a Budelli. Solo un forte spavento per una famiglia milanese preoccupata per non aver visto far ritorno il proprio figlio
di 24 anni, che si era allontanato senza avvisare. Allertata la guardia costiera dopo che del ragazzo si erano perse le tracce per quasi due ore, la motovedetta e una pattuglia a terra ha consentito di individuare il bagnante, vicino alle rocce della Spiaggia del morto. (a.n.)

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro