arzachena  

Esposto con nome falso il pm: rinvio a giudizio

ARZACHENA. Un esposto inviato per raccomandata alla Procura della Repubblica di Tempio, al comando della polizia municipale di Arzachena e al comando della Capitaneria di porto della Maddalena...

ARZACHENA. Un esposto inviato per raccomandata alla Procura della Repubblica di Tempio, al comando della polizia municipale di Arzachena e al comando della Capitaneria di porto della Maddalena accusava falsamente i titolari dell’Orso diving di Poltu Quatu e del ristorante galleggiante Acquamarina, ormeggiato nel porto di Cannigione, di reati ambientali (scarico in mare di carburanti e olii di cucina) ed edilizi.

L’esposto aveva la firma di Ottavio Pileri, ristoratore di Arzachena. Ma in realtà lui, quella lettera non l’ha mai scritta, né tantomeno è sua la firma. A scriverla sarebbe stato, invece, secondo la Procura di Tempio, Nicola Manca, 53 anni di Arzachena per il quale il pubblico ministero Gianluigi Dettori ha chiesto il rinvio a giudizio per i reati di calunnia nei confronti di Corrado Azzali e Pasquale Meloni, titolari delle due attività, e di sostituzione di persona relativamente a Ottavio Pileri, per aver usato impropriamente il suo nome. L’udienza preliminare è stata fissata per il 13 marzo 2019. L’uomo è difeso dall’avvocato Luigi Esposito del
Foro di Sassari.

Il fatto è avvenuto ad Arzachena nell’estate 2017. Le immagini della videosorveglianza dell’ufficio postale avrebbero consentito agli investigatori di risalire a un collega di Nicola Manca al quale l’uomo avrebbe chiesto di inviare la raccomandata. (t.s.)

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro