Troppe auto a Capo Testa: esposto alla Procura di Tempio

Residenti e villeggianti hanno firmato il documento per segnalare una situazione di rischio reale

OLBIA. Ha raccolto oltre 150 firme l'esposto di residenti e villeggianti di Capo Testa, la minuscola penisola a Nord della Sardegna dichiarata Sito di interesse comunitario, contro l'invasione delle auto che quest'estate - come ormai da molti anni - hanno preso d'assalto l'unica strada di accesso a questo 'paradiso della naturà a pochi chilometri da Santa Teresa di Gallura. Una situazione di «grave pericolo», per risolvere la quale il documento si rivolge alla Procura di Tempio Pausania.

«La viabilità e la sosta non vengono né limitati né regolamentati - si legge nell'esposto -. In caso di incendio o di grave pericolo i mezzi di soccorso non avrebbero accesso libero e, in caso di emergenza, l'unica via di fuga

percorribile risulterebbe inaccessibile».

Problemi «più volte illustrati alle autorità locali di Santa Teresa», ma «nessun intervento è stato attuato». Di qui la richiesta di risolvere quello che l'esposto definisce un «potenziale pericolo per la sicurezza e l'incolumità pubblica».

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro