Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Auto a Capo Testa, esposto in Procura

Residenti e villeggianti: «Un potenziale pericolo per la sicurezza»  

SANTA TERESA. Capo Testa si ribella all’invasione delle auto. «Un potenziale pericolo per la sicurezza e l’incolumità pubblica», scrivono residenti e villeggianti che hanno deciso di sollevare la questione interessando la Procura della Repubblica di Tempio, a cui hanno inviato un esposto in difesa del Sito di interesse comunitario e della sicurezza degli stessi cittadini.

Il documento di protesta indirizzato alla magistratura è stato sottoscritto da oltre 150 persone. Centocinquanta firme contro l'invasione delle auto «che quest'estate, come ormai da molti anni, hanno preso d'assalto l'unica strada di accesso a questo paradiso della natura a pochi chilometri da Santa Teresa di Gallura», scrivono nell’esposto.

Una situazione di «grave pericolo», rimarcano residenti e villeggianti. Che spiegano: «La viabilità e la sosta non vengono né limitati né regolamentati. In caso di incendio o di grave pericolo, i mezzi di soccorso non avrebbero accesso libero e, in caso di emergenza, l'unica via di fuga percorribile risulterebbe inaccessibile».

Problemi, proseguono i firmatari «più volte illustrati alle autorità locali di Santa Teresa», ma «nessun intervento è stato attuato». Da qui, la richiesta di risolvere quello che l'esposto definisce un «potenziale pericolo per la sicurezza e l'incolumità pubblica».