in tribunale 

Nominato il perito: 30 giorni per risolvere il giallo di Badesi

BADESI. Trenta giorni di tempo per fare piena luce sul giallo del ferimento del giovane ingegnere di Badesi Domenico Sanna. Ieri in tribunale il pubblico ministero ha conferito l’incarico al medico...

BADESI. Trenta giorni di tempo per fare piena luce sul giallo del ferimento del giovane ingegnere di Badesi Domenico Sanna. Ieri in tribunale il pubblico ministero ha conferito l’incarico al medico legale Salvatore Lorenzoni che, appunto, ha trenta giorni di tempo per verificare le caratteristiche della ferita e risalire alle possibili cause. Un passaggio fondamentale per l’inchiesta della Procura di tempio che ha già iscritto nel registro degli indagati un carabiniere in servizio nella stazione di Trinità D’Agultu, accusato di lesioni. La vicenda, accaduta il 4 settembre scorso, però è ancora oscura. Il giovane ingegnere di Badesi, assistito dall’avvocato Luca Tamponi, sostiene di essere stato ferito a colpi di pistola dal carabiniere (e mostra evidenti ferite
a un braccio e al labbro superiore), mentre il militare sostiene di aver esploso un colpo di pistola in aria per difendersi dall’atteggiamento minaccioso del cane di Domenico Sanna. Lo stesso giovane intanto si trova ancora agli arresti domiciliari per resistenza a pubblico ufficiale.

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community