sant’antonio 

Marcia del sorriso, l’euforia dei disabili

Al grande corteo hanno partecipato associazioni e amministratori

SANT’ANTONIO DI GALLURA. Più di quattrocento persone hanno attraversato le vie del paese di Sant'Antonio di Gallura per la "Marcia del sorriso": gruppi di volontariato e portatori di handicap sono arrivati da tutta la Gallura (e non solo) e hanno sfilato all’insegna dell’aggregazione e della solidarietà.

Il lungo, colorato - e soprattutto sorridente - corteo fatto di volontari, persone diversamente abili, cittadini e rappresentanti delle istituzioni ha avuto, anche nell'edizione numero 22, un importante successo.

Unitalsi, Oftal, villa Chiara, Humus, amici di Nemo, sono solo alcune delle associazioni che, qualche giorno fa, erano presenti a Sant'Antonio. «Come sempre - dice, orgoglioso Mario Cipresso (presidente dell'associazione "Amici del sorriso") - si è trattato di un incontro di speranza, di comunione e unità, vista la presenza di molte associazioni. La messa è stata officiata da padre Mario. Dopo il pranzo comunitario, i ragazzi diversamente abili si sono esibiti con canzoni e balli di gruppo, per il divertimento di tutti. È stata, dunque, una bella giornata - chiude Cipresso - e dopo 22 anni, siamo ancora emozionati e soprattutto felici per aver donato un sorriso: parola di presidente!».

Diverse autorità presenti all’appuntamento: tra gli amministratori
e i rappresentati del consiglio comunale (per il Comune c’erano l'assessore comunale al Bilancio Giovanna Ruiu e quello all'urbanistica Christian Filippeddu), anche il sindaco di Telti Gian Franco Pinducciu e il consigliere regionale del Partito democratico Giuseppe Meloni. (s.d.)

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare