Raccolta rifiuti, si cambia otto Comuni si associano

Nella sede dell’Unione è stato presentato il nuovo servizio di igiene urbana: Il “porta a porta” sarà migliorato. Si punta a superare il 75% di differenziata

TEMPIO. Il nuovo servizio di igiene urbana associata che vede assieme i Comuni di Aggius, Badesi, Bortigiadas, Calangianus, Luogosanto, Luras, Santa Teresa Gallura e Tempio, è stato presentato martedì pomeriggio all’Unione dei comuni, alla presenza dei sindaci, dei gestori del servizio, Rti Ambiente Italia Srl ed Econord spa, Claudio Milanese e Stefano Gamberini e del segretario e direttore dell’Unione dei comuni Alta Gallura Jeanne Francine Murgia, deus ex machina dell’intero apparato. Presenti anche diversi rappresentanti della società civile, fra cui anche Paolo Sanna, ingegnere, presidente del Comitato civico Essere Cittadini che ha fatto alcune proposte migliorative. I lavori di presentazione del nuovo servizio sono stati aperti dal sindaco Andrea Bincareddu, presidente pro tempore dell’Unione e da Nicola Muzzu, sindaco di Aggius, delegato all’Ambiente, che ha rimarcato l’importanza del servizio in forma associata, e che, dopo avere illustrato i benefici ottenuti finora con questa formula, ha auspicato un miglioramento del servizio stesso e un coinvolgimento delle sinergie. In estrema sintesi, il nuovo servizio entrato in funzione il primo giugno di quest’anno e che avrà una durata contrattuale di sette anni, dopo le fasi transitorie attuali, prevede: il rinnovamento integrale del parco mezzi (già avviato) che dovrebbe concludersi entro l’anno, l’avvio del censimento delle utenze e la distribuzione dei nuovi contenitori dotati di Rfid per l’attribuzione puntuale della tariffa, in base alla produzione di rifiuti. Il servizio di igiene urbana consisterà nella raccolta differenziata dei rifiuti e nel trasporto degli stessi a impianti autorizzati allo smaltimento. A questi servizi, si aggiungono lo spazzamento (per i Comuni di Badesi, Calangianus, Santa Teresa Gallura, Tempio Pausania) e altri servizi specificamente richiesti dal singolo Comune in sede di predisposizione del progetto medesimo. Il nuovo appalto ha una durata di 7 anni, e un peso finanziario di circa 30 milioni di euro. Oltre ai servizi di base, già previsti nei precedenti appalti, particolare rilevanza assume infine l’organizzazione e il miglioramento del porta a porta, in continuità con il precedente appalto, e l’attivazione dei nuovi servizi previsti in gara. Fra gli obiettivi ci si propone: il superamento del 75%
di raccolta differenziata, una tariffazione puntuale commisurata all’effettiva produzione dei rifiuti, il monitoraggio del servizio in tempo reale, il contrasto all’abbandono dei rifiuti e infine un coinvolgimento attivo dei cittadini dai quali ci si attende una efficace collaborazione.

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli