Aggius comune virtuoso: è tra i primi 50 d’Italia

L’antico borgo brilla per gestione del territorio, rifiuti, stili di vita ed ecologia Il sindaco Muzzu: salvaguardia dell’ambiente e cultura sempre al centro di tutto

AGGIUS. Aggius è entrato nella classifica dei 50 comuni più virtuosi d'Italia. Sono stati presentati oltre 200 progetti nelle cinque categorie previste: gestione del territorio, impronta ecologica, rifiuti, mobilità sostenibile e nuovi stili di vita. Ma il concorso, anche per Aggius, non è finito. Perché adesso si dovrà stilare la classifica per assegnare il titolo del Comune più virtuoso d'Italia. La premiazione sarà a Trento il 15 dicembre.

Gestione. «Abbiamo una strategia che, da anni, prefigura la rotta dell'amministrazione - spiega il sindaco Nicola Muzzu -: unisce la salvaguardia del territorio all'investire sulla cultura, pensando alla gente. Siamo stati fortunati ad avere un'eredità preziosa (costumi, canti, balli) e abbiamo scommesso su un territorio da vivere come risorsa ambientale».

Ecologia. «Per anni - continua il sindaco - abbiamo bisticciato con la Regione quando, anche di recente, pretendeva di essere la depositaria del bello, del giusto; quasi come se noi amministratori non fossimo all'altezza per stabilire le linee guida per la crescita del territorio». Tempo fa, ad Aggius, tutte le cave sono state chiuse. «Ritenevamo che la risorsa non fosse infinita. La Regione (assessorato Industria) rilasciava le concessioni minerarie e noi abbiamo difeso il territorio nei tribunali. Si voleva creare un museo per vedere il granito come risorsa industriale. Noi abbiamo fatto il contrario: il granito è risorsa ambientale». Da lì, poi, è nato il museo del Banditismo e quello di arte moderna in giro per il paese. Frutto della strategia politica: lasciare il paese meglio di come lo si è trovato (e vale anche per tutte le amministrazioni passate)». Per quanto riguarda l'energia elettrica, con i soldi del Cipe, l'amministrazione ha messo in piedi l'efficientamento energetico degli edifici comunali (municipio, scuole, piscina). «I lavori - aggiunge Muzzu - sono già partiti: oltre ai miglioramenti, produciamo l'energia che ci serve».

Rifiuti. Aggius ha superato il 70% nella differenziata: «Faremo di più e non dobbiamo accontentarci. Ogni giorno parlo di rifiuti e, ogni giorni, si pulisce. Se puliamo vuol dire che qualcuno sporca e non va bene. Sensibilizzeremo scuole e famiglie: un territorio sporco non è appetibile».

Stile di vita e sostenibilità. Il paese risulta tra quelli con una
popolazione più longeva. «Da uno studio si è dedotto che chi vive di più è perché non si sente escluso dalla società e nel proprio ambiente: ho cassato l'ampliamento della casa di riposo per dare più assistenza a casa». Pronto il progetto per due colonnine per ricaricare auto elettriche.

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community