dal gup 

Maxi truffa Unetenet udienza preliminare rinviata a gennaio

OLBIA. È stata rinviata al 25 gennaio a causa di una mancata notifica l’udienza preliminare per la maxi truffa “Unetenet”, l’inesistente finanziaria online nata in Spagna ma con ramificazioni nell'iso...

OLBIA. È stata rinviata al 25 gennaio a causa di una mancata notifica l’udienza preliminare per la maxi truffa “Unetenet”, l’inesistente finanziaria online nata in Spagna ma con ramificazioni nell'isola, soprattutto, a Olbia. La Procura di Tempio ha chiesto il rinvio a giudizio di quattro “procacciatori d'affari” accusati di truffa aggravata. Si tratta di Angelo Pinna, 53 anni di Olbia, Rosario La Greca, olbiese di 54 anni, Claudio Maurelli, 42 anni originario di Civitavecchia ma residente in città, Alessandra Gala, nuorese di 30 anni residente ad Arzachena. Secondo l’inchiesta, i quattro devono rispondere di associazione per delinquere finalizzata alla truffa per aver «promosso a livello locale pubblici incontri, gruppi di conversazione telefonica e altri metodi di reclutamento, inducendo diversi privati ad affiliarsi alla società Unetenet». La società spagnola fondata da Marco Ramirez e Sanchez Otero con ramificazioni in tutta Italia e nell’isola, veniva presentata in forte espansione nel
settore del business online ma in realtà era un sistema piramidale i cui partecipanti non svolgevano alcuna effettiva attività di vendita o promozione della vendita di beni o di servizi, bensì fondava la propria sostenibilità economica sul reclutamento di nuovi affiliati. (t.s.)

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro