BORTIGIADAS 

I cento anni di zia Cicchedda Passaghe

La nonnina è stata la cuoca dell’asilo. Gli auguri di tutto il paese

BORTIGIADAS. Zia Cicchedda Passaghe (all'anagrafe Francesca) ha compiuto, qualche giorno fa, 100 anni. L'importante traguardo a tre cifre è arrivato l'8 dicembre. «Un traguardo straordinario», dice il sindaco Emiliano Deiana che, a nome dell'amministrazione e del paese, ha festeggiato la nonnina con amici e parenti, che si affianca al traguardo della sorella suora giunta quest’anno a 104 anni. Per le generazioni di Bortigiadas zia Cicchedda è stata la cuoca all’asilo: tutti i bambini ricordano un sapore, un profumo, un suo cibo. «Tutti noi - continua Deiana - ricordiamo un sugo, delle polpette, un minestrone. Per i bambini di molte generazioni di Bortigiadas quei profumi e quei sapori sono il prodotto del lavoro di zia Chicchedda. Per quelli della mia classe, zia Cicchedda, è stata anche
l'insegnante del catechismo: la maestra era senz’altro buona, gli alunni hanno lasciato un poco a desiderare. A lei vanno gli auguri di tutta la comunità di Bortigiadas». Zia Cicchedda Passaghe, signorina, è nata a Figa Ruia, frazione di Bortigiadas l'8 dicembre del 1918. (s.d.)

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller