tempio 

Escursionista disperso sotto la neve sul Limbara

TEMPIONotte d’apprensione in Gallura per un escursionista disperso sul Limbara. Alessandro Uscidda, 44 anni di Tempio e residente a Luras, ieri pomeriggio ha lanciato l’allarme mentre si trovava tra...

TEMPIO
Notte d’apprensione in Gallura per un escursionista disperso sul Limbara. Alessandro Uscidda, 44 anni di Tempio e residente a Luras, ieri pomeriggio ha lanciato l’allarme mentre si trovava tra i boschi. Poi il suo telefono ha smesso di dare segnali: l’uomo potrebbe aver perso l’orientamento o forse ha accusato un malore. Per tutto il pomeriggio sono circolate notizie frammentarie circa la sua possibile posizione. L’ultimo contatto con i soccorritori lo davano nella zona di Funtana di li frati, una strada asfaltata percorsa giorno e notte da decine di macchine. Si tratta comunque di zone impervie, abbarbicate sulla montagna. A maggior ragione ieri pomeriggio, dopo il calar del sole e con la neve che, intorno alle 17.20, ha cominciato a venire giù abbastanza fitta peggiorando di molto la situazione. L’allarme è partito dal suo smartphone verso la sala operativa del Corpo forestale di Tempio, intorno alle 13.30, ma la linea è caduta subito. Con tutta probabilità per assenza del segnale telefonico o perché la batteria era agli sgoccioli. A quel punto sono scattati i soccorsi e ai piedi del Limbara sono arrivate due squadre della Forestale, altrettante dei Vigili del
fuoco di Tempio, la Polizia, i Carabinieri e la Protezione civile. L’ultimo contatto tra i soccorritori e il giovane è arrivato intorno alle 17.50, dopo di ché il telefono dell’uomo ha smesso di dare segnali. Oggi i soccorritori torneranno sulla montagna alle prime luci dell’alba.(s.sant.).

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare