guerra dell’acqua in tribunale 

Rinviato il processo a Nizzi

OLBIA. Nuova udienza ieri mattina del processo a carico del sindaco Settimo Nizzi finito a giudizio davanti al giudice monocratico del tribunale di Tempio per interruzione di pubblico servizio in...

OLBIA. Nuova udienza ieri mattina del processo a carico del sindaco Settimo Nizzi finito a giudizio davanti al giudice monocratico del tribunale di Tempio per interruzione di pubblico servizio in qualità di ex presidente del consorzio industriale Cipnes insieme a un tecnico dell’ente, Giovanni Maurelli. E anche ieri si è registrato un ennesimo rinvio. Questa volta per una mancata notifica a uno dei due imputati, Maurelli. A distanza di sei anni dai fatti contestati, il procedimento non si è ancora neppure aperto.

Il giudice Marco Contu ha rinviato l’udienza al 25 giugno. La procura di Tempio contesta all’ex presidente del consorzio industriale Cipnes la chiusura delle condotte idriche che servono parte di Olbia (in particolare, i quartieri
di Tilibbas, Pittulongu e Bados) e Golfo Aranci, un episodio avvenuto nel 2013. Settimo Nizzi, difeso dall’avvocato Sergio Milia, sostiene che nessuno diede mai l’ordine di sospendere il servizio. Ci fu solo una dura presa di posizione nei confronti di Abbanoa per il pagamento dei debiti.

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community