Dal governo 98milioni per il piano Mancini

Il ministro Costa sblocca i fondi previsti nel Patto per la Sardegna firmato nel 2016 tra Pigliaru e Renzi

OLBIA. Il Governo finanzia il Piano Mancini con 98milioni di euro. Il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, sblocca le risorse previste dal Patto per la Sardegna firmato nel 2016 dal presidente Francesco Pigliaru e dall’allora premier Matteo Renzi. La condizione per far arrivare in città le risorse la ricorda con il suo ruvido pragmatismo il ministro Costa. «I fondi sono subito disponibili per progetti già cantierabili»

Progetti non idee. Che tradotto significa questo. I soldi non sono destinati a idee o a progetti allo stato embrionale. Ma a quelli con requisiti ben definiti. Devono aver completato i tre livelli di progettazione, preliminare, definitivo ed esecutivo. E devono essere in regola con le autorizzazioni. Il Governo gialloverde dirotta quasi tutti i soldi su Olbia ma ne destina una parte anche a Pirri. Alla Sicilia sono destinati 44 milioni. «Sono tutte risorse immediatamente disponibili – ha affermato il ministro – per progetti già cantierabili, a dimostrazione che vogliamo agire non seguendo la logica dell’emergenza, ma attivandoci in maniera seria e concreta sulla prevenzione del rischio. I 98 milioni sono destinati in particolare al completamento del quadro degli interventi di mitigazione del rischio nella città di Olbia e alla realizzazione di interventi per la salvaguardia dell'abitato di Cagliari-Pirri da eventi meteorologici eccezionali».

Gli interventi. Nel dettaglio i fondi sono così suddivisi: 21 milioni per le opere sul rio San Nicola, lotto 2; 19,5 per quelle sul Gaddhuresu, lotto 3; 57,5 milioni sul rio Siligheddu, lotto 4.

Gioia a 5stelle. Esprime soddisfazione il deputato del M5S, Nardo Marino. «Passiamo dalle parole ai fatti a dimostrazione del grande pragmatismo che contraddistingue l’attuale Governo. In particolare, insieme al Movimento 5 Stelle di Olbia, intendo sottolineare l’occhio di riguardo avuto per Olbia».

Pigliaru soddisfatto. Accoglie con il sorriso la notizia che arriva da Roma anche il governatore Pigliaru. «La firma degli atti integrativi è un passaggio con cui anche a seguito di nostre apposite richieste si va completando il quadro delle risorse programmate nel Patto per la Sardegna.
Con lo sblocco di questi 98 milioni finalizzati al completamento della sistemazione idrogeologica di Olbia (Piano Mancini) e dell’abitato di Pirri, possiamo partire con la realizzazione di alcuni interventi specifici che avevamo individuato e richiesto con forza». (se.lu.)

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community