I tre ladri sassaresi in trasferta a Trinità patteggiano la pena

Avevano svaligiato la casa di un morto: 16 mesi a Calaresu e Contini, 14 mesi a Riu

leggi anche:

OLBIA.
Erano stati fermati dai carabinieri all’alba di due giorni fa, al termine di un movimentato inseguimento nelle campagne di Lu Colbu, fra Aglientu e Trinità d’Agultu, dopo aver fatto razzia nella casa di un allevatore morto due settimane fa. I tre arrestati, tutti residenti a Sassari, Mikael Calaresu 27 anni, Giuliana Contini 39 anni e Shadei Riu 28 anni, sono comparsi ieri davanti al giudice Marco Contu. Assistiti dal loro difensore di fiducia, l’avvocato Marco Palmieri del Foro di Sassari, i tre hanno patteggiato la pena (pm Gianmarco Vargiu): Mikael Calaresu e Giuliana Contini a 16 mesi, Shadei Riu a 14 mesi. Per i primi due, il giudice ha disposto i domiciliari, la terza è libera.

Nella casa del defunto, i tre ci erano arrivati con una Mercedes risultata rubata a Sassari e una volta dentro l’abitazione avevano fatto razzia di cibo, soldi e oggetti di vario tipo. Ma un vicino di casa ha notato i movimenti sospetti e ha dato l’allarme. Sul posto si sono precipitati i carabinieri di Aglientu e i militari del nucleo radiomobile della compagnia di Tempio che li ha inseguiti mentre i tre fuggivano prima con l’auto del defunto, e poi, a piedi. La due donne sono state bloccate subito, mentre l’uomo è stato rintracciato diverse ore dopo nascosto negli anfratti e semi assiderato dalla pioggia e dal vento gelido. (t.s.)
 

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller