Air Italy volerà da Olbia senza compensazioni

La decisione della compagnia farà perdere quelle rotte in continuità ad Alitalia. Soddisfatti i sindacati e l'assessore Careddu

Air Italy ha deciso di presentare ufficialmente l'accettazione degli oneri di servizio pubblico per volare sulle due rotte da Olbia ( Olbia-Roma Fiuminicino e Olbia-Milano Linate) senza compensazione finanziaria. «Questa decisione - spiega la compagnia - è stata presa con il pieno supporto ed approvazione dei nostri azionisti»

.«Nonostante la Compagnia abbia cercato il supporto da più parti, l'esito è stato una serie di promesse vuote e prive di risultati - sottolineano i vertici del vettore - La decisione è stata assunta quindi in modo completamente indipendente dall'esterno, con l'obiettivo di supportare il proprio staff, proteggere il nostro investimento e garantire un duraturo futuro al nostro business».

Air Italy aveva perso la gara per tutte le rotte in continuità territoriale dalla Sardegna alla Penisola per le quali era prevista la compensazione economica: all'apertura delle buste era infatti risultata vincente Alitalia. Tuttavia, dalla pubblicazione del bando le compagnie ancora interessate, sia italiane che europee, avevano sei mesi di tempo per presentare l'accettazione degli oneri di servizio senza alcuna compensazione. Il termine scade l'8 aprile e Air Italy ha deciso di tornare in corsa con i voli da Olbia, sede del vettore. Ora si dovrà ratificare l'offerta ed è quasi certo che le rotte da Olbia verranno tolte ad Alitalia e assegnate ad Air Italy.

Sindacati. «Finalmente un'azione e un atto concreto di Air Italy che decide di non perdere le rotte in continuità territoriale da e per Olbia». Così il segretario della Filt Cgil Sardegna Arnaldo Boeddu, che aveva auspicato questa svolta fin dall'annuncio della perdita della gara in continuità. «Una decisione saggia per i lavoratori per i sardi e per la stessa azienda - commenta il sindacalista - Adesso attendiamo un piano industriale organico che tocchi tutti i settori nessuno escluso: dall'arrivo dei nuovi aeromobili all'apertura della base a Cagliari per consentire il rientro nell'Isola del personale trasferito, dalla strategia sulla manutenzione degli velivoli per conoscere le reali intenzioni su sul futuro dei nostri tecnici aeronautici alla soluzione per i 51 dipendenti trasferiti a Milano Malpensa».

L'assessore in carica Careddu. «Apprendo della decisione di Air Italy di operare i voli in continuità territoriale da e verso Olbia con il nuovo sistema senza compensazione economica. Questa scelta consentirà alla compagnia aerea di mantenere base in Sardegna, i livelli occupazionali inalterati e si spera che disegni la condizione ottimale per crescere e intensificare i collegamenti dall'isola verso il Continente, con ulteriori ricadute sul piano economico e sociale». Così l'assessore regionale dei Trasporti uscente, Carlo Careddu. «È di sicuro una buona notizia per la Sardegna, per tutti i dipendenti del vettore e per le loro famiglie - sottolinea - Prendo atto inoltre delle parole di elogio espresse nei miei confronti dal Chief Operating Officer Rossen Dimitrov durante l'assemblea convocata

stamane a Olbia con i lavoratori della compagnia. Ho sempre apprezzato gli atteggiamenti improntati al dialogo e alla collaborazione ancor più quando finalizzati all'interesse collettivo comune rappresentato dalla crescita economica del territorio e quindi dalla tutela primaria del lavoro».

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community