Olbia-Tempio, la svolta: si sistemano 24 chilometri

La Provincia ha consegnato i lavori per riparare due lotti della provinciale 38 Il primo intervento sul tratto che va dal bivio di Monte Pino a quello di Luras

TEMPIO. Una strada-non strada. Era quello che stava rischiando di diventare un tratto della provinciale 38 che da Olbia porta a Tempio. Manca la segnaletica orizzontale e il manto stradale è spesso malmesso e, in alcuni tratti, l'asfalto manca del tutto. Sul web (ma non solo) in molti si sono lamentati delle condizioni dell'importante arteria che collega l'Alta alla Bassa Gallura. Tutto questo, però, a breve, scomparirà. Nei giorni scorsi, infatti, la Provincia di Sassari (riferimento: zona omogenea Olbia-Tempio), ha proceduto alla consegna dei lavori alla ditta aggiudicataria del primo dei due lotti per la sistemazione e la messa in sicurezza della provinciale 38. Circa 24 chilometri verranno completamente sistemati. In prevalenza la strada interessata dai lavori attraversa il Comune di Sant'Antonio di Gallura ma, anche, il territorio di Luras e Calangianus.

Il primo intervento, infatti, sarà quello che va dal bivio di Monte Pino, fino al bivio di Luras, passando per l'abitato della frazione di Priatu e per la rotatoria che porta al paese di Sant’Antonio di Gallura. «Abbiamo atteso a lungo e sollecitato insistentemente questo intervento, ormai non è più procrastinabile - spiega Carlo Duilio Viti, sindaco di Sant'Antonio di Gallura che ha sentito i tecnici della Provincia - Ora non ci resta che attendere, fiduciosi per l’inizio dei lavori. La viabilità è importante soprattutto in quel tratto di strada che paga anche la chiusura del tratto di Monte Pino dove crollò il ponte durante l'alluvione del 2013 e che, per fortuna, vede l'avanzamento dei lavori di ripristino dell'arteria stradale».

Il successivo lotto di lavori, a seguire, interesserà il restante tratto di strada, precisamente quello che dal bivio di Monte Pino, fino a quello di
La Macchia Manna (bivio per Telti-Olbia). Si tratta di altri 6 chilometri. In totale, dunque, si tratta di due iopere che garantiranno oltre 30 chilometri di nuova viabilità tra alta e bassa Gallura in un collegamento strategico che unisce i due capoluoghi dell'ex provincia Olbia-Tempio.

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller