L’addio a Mario Scampuddu, sindaco e studioso

Per anni fu primo cittadino di Luogosanto e cultore della lingua gallurese. Alle 11 i funerali a Palau

LUOGOSANTO. Se n'è andato mercoledì Mario Scampuddu, ex sindaco di Luogosanto, veterinario, studioso di tradizioni popolari e uomo di cultura. Da più parti si è fatto sentire il cordoglio. «E' un grave lutto per la cultura del territorio - dicono dall'Accademia della Lingua Ggallurese - con lui se ne va un pezzo di storia della Gallura». Scampuddu era ricoverato a Olbia per un intervento che si è reso necessario a causa di una grave infezione. Medico veterinario, dirigente dell'Asl 2, presidente dell'Accademia della Lingua Gallurese, già consigliere della provincia Olbia-Tempio e sindaco di Luogosanto (dal 2000 al 2010), avrebbe compiuto 69 anni. «Da tempo - continuano dall'Accademia- era in prima linea per la difesa e per l'affermazione della lingua e della cultura gallurese ed era autore di numerose pubblicazioni. Profondamente colpiti dalla grave perdita, ci uniamo al cordoglio dei familiari di Mario Scampuddu (la moglie Rossella e le figlie Luana e Ambra), dei tanti amici e colleghi delle associazioni che ne hanno apprezzato e condiviso l'impegno a lungo profuso: la casa editrice Taphros (Olbia), la Consulta Intercomunale Gallura, la Bóci di la Gaddhura (Arzachena), il Centro Linguistico A.P.A. (Olbia)». Fra i suoi lavori di maggior pregio: Viggjatoggji (edito nel 2000) e Fraseologia gallurese (del 2006), firmati assieme a Demuro; Appunti di Onomastica Gallurese (scritto con L. Scampuddu) e Nè Irrè nè Istatu, Antistoria dei Galluresi (pubblicato nel 2015). Battagliero e instancabile, fino all'ultimo aveva curato inoltre l'edizione (e riedizione) di raccolte poetiche (di: Cicchéddhu Mannoni, Matteu Pirina Cucchéddhu, Nicóla Azara Trunchéddhu), sollecitato la pubblicazione di fondamentali studi (quali quelli di Corda, Rasenti, Abeltino e Aresu) e promosso la serie dei convegni di carattere internazionale sul gallurese (svoltisi a Palau dal 2013 al 2017) sotto la direzione del professor Mauro Maxia.

Attualmente, stava lavorando a un volume sulla letteratura gallurese: voleva dare voce ai poeti e scrittori locali di tutti i tempi. Il sindaco di Luogosanto, Agostino Piredda, esprime il cordoglio dell'amministrazione e di tutto il paese: «Era un amico carissimo oltre
che l'uomo che tutti conoscevano. La mia stima nei suoi confronti è sempre stata tanta. A nome di tutto il paese ci stringiamo nel dolore di tutti per la sua perdita». I funerali dello studioso e politico (nato a Luogosanto nel 1950) avranno luogo stamattina Palau alle 11. (s.d.)

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community