loiri porto san paolo 

Porto San Paolo, spiagge plastic free dal 15 giugno
Giovedì un incontro informativo

Il Comune e l'Amp organizzano un incontro di sensibilizzazione per spiegare ai cittadini i divieti, le alternative alla plastica e i benefici per l'ambiente

LOIRI PORTO SAN PAOLO. I sentieri che portano alla spiaggia hanno l’erba ben pettinata. La sabbia con vista su Tavolara viene pulita alle prime ore del mattino. I parcheggi sterrati sono livellati. E i pannelli con i divieti installati. Porto Taverna è pronta per la sua nuova vita da ecospiaggia. Il 15 giugno, insieme alle sorelle del litorale di Porto San Paolo diventerà plastic-free. L’ordinanza firmata dal sindaco, Francesco Lai, arriva dopo quella entrata in vigore il primo giugno che vieta le sigarette. Ma siccome i divieti da soli non bastano, il Comune affianca allo stop alla plastica monouso una doppia campagna di sensibilizzazione. Tradizionale e social. Giovedì si comincia con un convegno organizzato dall’amministrazione insieme all’Area marina protetta e alla Multiservice. Dalle 18, la sala delle farfalle, nella sede della delegazione comunale di Porto San Paolo, ospita l’incontro dal titolo “Inquinamento da plastica: l’importanza e la strategia per combatterle”. Il sindaco Francesco Lai, in apertura, illustrerà l’ordinanza anti-plastica e la campagna di sensibilizzazione. Il direttore dell’Amp, Augusto Navone parlerà dei costi dell’inquinamento. Giovanna
Spano del valore dell’educazione ambientale. Francesca Cinti spiegherà i danni per le specie marine, in particolare per le tartarughe. Egidio Trainito, studioso e fotografo marino, presenterà i risultati di una sua ricerca che mostra come l’inquinamento stia modificando i fondali.

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community