arzachena  

Investì una donna: 80enne a processo

Paolina Rosas era stata travolta dall’auto di Mario Pirina sulla sp 59

ARZACHENA. Paolina Rosas era stata travolta da un’auto mentre camminava sul ciglio della strada, lungo la provinciale 59 tra Arzachena e Baja Sardinia per raggiungere la sua casa. Erano circa le 18 del 5 novembre 2015. Era già buio. La 71enne era morta praticamente sul colpo, dopo aver battuto violentemente la testa contro il parabrezza della Fiat Panda condotta da Mario Pirina, di Arzachena. Per l’automobilista, oggi 80enne, il 2 luglio si aprirà il processo davanti al giudice monocratico del tribunale di Tempio. L’anziano, difeso dall’avvocato Giancarlo Frongia, deve rispondere di omicidio colposo.

Una tragedia della strada che aveva provocato grande commozione ad Arzachena e grande dolore nell’investitore che conosceva bene la vittima e i suoi familiari. Quel giorno, Paolina Rosas, aveva lasciato casa sua, in località Calcinaiu, lungo la provinciale 59, per andare a Sant'Antonio. Era rientrata in serata con un pullman dell'Arst che l'aveva lasciata alla fermata, poco distante dal bivio per lo stazzo dove abitava. Aveva proseguito a piedi, camminando sul ciglio della carreggiata. In quel momento transitava Mario Pirina che, alla guida della sua Panda, era diretto in località Pulicinu, una frazione di Arzachena. Solo a brevissima distanza, secondo la ricostruzione della
dinamica, si accorse del pedone. La donna aveva battuto violentemente la testa contro il parabrezza dell'auto. Pirina, sotto choc, aveva chiamato i soccorsi, ma nonostante l'intervento dei medici e degli infermieri del 118 per Paolina Rosas non c’era stato niente da fare. (t.s.)

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community