Perdita di acido in mare evitato l’inquinamento

Cede una grossa cisterna a bordo di un cargo a venti miglia dall’isola di Caprera La nave scortata fino all’Isola Bianca dalla Capitaneria di porto e poi ispezionata

OLBIA. L’allarme è scattato a metà mattina. Nella sala operativa della Capitaneria di porto è arrivata una chiamata di emergenza dal cargo “Puschmann”, della compagnia Italiana di navigazione. La nave di 150 metri e 15mila tonnellate, sulla rotta Cagliari-Livorno, mentre si trovava a circa 20 miglia nautiche a est dell’isola di Caprera, segnalava che uno dei semirimorchi-cisterna posizionato sul ponte scoperto di poppa, aveva subito un cedimento strutturale che aveva causato la perdita di acido cloridrico. Immediato l’ordine del direttore marittimo, Maurizio Trogu, di disporre l’avvicinamento della nace all’Isola Bianca. Nel frattempo due motovedette venivano inviate sul posto per vigilare su eventuali fenomeni di inquinamento nel tragitto dall’arcipelago della Maddalena fino allo scalo olbiese.

Il personale della Guardia costiera ha subito contattato il chimico del porto, che ha raccomandato al personale di bordo di diluire con acqua il prodotto che fuoriusciva dall’autobotte evitando per quanto possibile l’inalazione e l’eccessivo accumulo sul ponte. Sia per evitare danni alla nave che l’inquinamento del mare. Una volta in porto, si è proceduto al travaso dell’acido cloridrico dall’autobotte danneggiata a una nuova cisterna. Presenti gli uomini della Guardia Costiera, il personale del comando provinciale dei vigili del fuoco, la polizia di frontiera, l’Autorità di sistema portuale, l’Arpas di Sassari. Questi ultimi hanno proceduto al campionamento e all’analisi delle acque del bacino portuale per scongiurare inquinamenti a
mare. Il personale del 118 ha trasportato tre membri dell’equipaggio in via precauzionale al Pronto soccorso. Al termine delle operazioni di travaso il Nucleo sicurezza della navigazione della Capitaneria di porto ha proceduto, insieme all’ente classificatore Rina a un’ispezione a bordo.

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community