Dall'Albania alla Sardegna la droga per la movida e i giovanissimi: arresti e perquisizioni

L'operazione Seaway condotta dai carabinieri del Comando provinciale di Sassari e del Reparto territoriale di Olbia col coordinamento della Direzione distrettuale antimafia di Cagliari: in due anni 17 arresti, oggi 20 luglio sei persone in manette, per altre due mandato di cattura internazionale

OLBIA. Associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale, detenzione e cessione di sostanze stupefacenti. Con questa accusa sono stati eseguiti sei arresti nella mattina di oggi, 21 luglio, sulla base di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Cagliari su richiesta della Dda cagliaritana, dai carabinieri del comando provinciale di Sassari, in collaborazione con il comando provinciale di Ferrara, il decimo nucleo Elicotteri di Vena Fiorita e lo squadrone Cacciatori di Sardegna. Per altre due persone, di origine albanese e considerate i capi della banda italo-albanese, è stato emesso un ordine di cattura internazionale.

Cocaina nera per la prima volta in Sardegna, sgominato il traffico dall'Albania Olbia. L'inchiesta ribattezzata Seaway (come spiega il colonnello Alberto Cicognani)condotta dai carabinieri di Olbia col coordinamento della Direzione distrettuale antimafia di Cagliari ha messo in luce un traffico di droga proviente dall'Albania e destinata a Olbia e alla Costa Smeralda. Durante i due anni di indagini sono stati fatti sequestri di droga e arresti, stamani 21 luglio sono state arrestate 6 persone e per altre due sono stati emessi mandati di cattura internazionali. Tra le droghe intercettate dai carabinieri, probabilmente per la prima volta in Sardegna anche la dark cocaina, la cocaina nera, che ha la caratteristica di essere inodore e quindi facilmente occultabile dai corrieri.L'ARTICOLO

L’operazione “Seaway”, lunga due anni, è stata condotta sotto il coordinamento della Direzione distrettuale Antimafia e Antiterrorismo di Cagliari con una intensa attività investigativa del Reparto territoriale dei carabinieri di Olbia.

Nel corso di una conferenza stampa, alla presenza del comandante Alberto Cicognani, sono state rese note le iniziali degli arrestati. Si tratta di M. R., 54 anni, albanese; N. O, 41 anni, senegalese arrestato a Sassari. P.S., 29 anni, ozierese, raggiunto dal provvedimento in carcere a Bancali; B.G., 45 anni, olbiese; A.L., donna di 43 anni, olbiese, ai domiciliari; T.A, donna di 33 anni, romena, ai domiciliari.

Traffico internazionale con destinazione le scuole e le piazze della Gallura e la movida della Costa Smeralda Olbia. Il traffico di droga sgominato in due anni di inchiesta dai carabinieri di Olbia col coordinamento della Direzione distrettuale antimafia cominciava in Albania, aveva basi in Emilia Romagna e nel Lazio, ma dai porti di Livorno o di Civitavecchia confluiva tutto nello scalo di Olbia dove arrivavano i corrieri dell'organizzazione (spiega il maggiore Saverio Aucello) per prendere la droga e smistarla nelle scuole e nelle piazze di Olbia, della Gallura in generale e della Costa Smeralda in particolareL'ARTICOLO

Nel corso dei due anni di Seaway sono state arrestate 17 persone e sequestrati dieci chili di droga: cocaina, tra cui la emergente dark cocaina, nera e inodore, eroina e marijuana. La sostanze stupefacente dall’Albania arrivava in Sardegna dalle basi italiane di smistamento localizzate in Lombardia, Lazio ed Emilia Romagna. E raggiungeva la Sardegna attraverso le navi passeggeri dirette nell’isola. Due i mercati di riferimento: i giovanissimi e i frequentatori della movida. (se. lu.)

Dark cocaina dall'Albania: i carabinieri di Olbia stroncano un traffico internazionale di droga Olbia. Arresti e perquisizioni nel blitz cominciato all'alba dai carabinieri di Sassari e di Olbia nell'ambito dell'inchiesta coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Cagliari su un vasto traffico di droga proveniente dall'Albania. Le diverse basi di smistamento erano nella Penisola, la Sardegna uno dei mercati finali. Oggi 21 luglio sono state arrestate sei persone e per altre due è stato spiccato un mandato di cattura internazionaleL'ARTICOLO

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community