Apre l’edicola, i giornali vanno a ruba

Dopo due anni di interruzione, ritorna l’informazione completa a Sant’Antonio

SANT’ANTONIO DI GALLURA. Dopo circa due anni di giornali mancanti (o a singhiozzo), da ieri è ritornata l'informazione completa nel paese di Sant'Antonio di Gallura. La giovane Valentina Pattitoni, olbiese, che a Sant'Antonio ci vive da poco per amore, ha aperto infatti un'edicola-bazar in centro in via Calangianus, in un punto storico dove si sono sempre venduti i giornali cartacei.

Da ieri mattina, dunque, i giornali sono di nuovo a disposizione nel centro gallurese, grazie a lei. Mancavano da oltre un anno e, in precedenza, arrivavano a singhiozzo per problemi di distribuzione. La Nuova Sardegna e altri quotidiani, ieri mattina, erano già finiti dopo poche ore dall'apertura. Andati a ruba. Riviste, periodici e altri giornali hanno comunque trovato acquirenti subito nel corso della giornata. E, così, la giovane Valentina ha deciso di intraprendere un'attività in paese che ha tanti valori: l'edicola-bazar è gestita appunto da una ragazza giovane - classe 1987 - che ha riportato l'informazione continua a Sant'Antonio di Gallura. Nel piccolo negozio ci sono anche oggetti vari, giocattoli, intimo, prodotti di cartoleria, merceria e qualcosa anche per il "fai da te".

«Sono emozionata di aver aperto/riaperto questo punto vendita - racconta Valentina Pattitoni -, mi piace davvero tanto. Ho rilevato l'attività e ho riportato i giornali, le riviste e i periodici in paese. Era un paese senza informazione e l'edicola ci vuole. A Sant'Antonio di Gallura ci sono tanti clienti locali, per quanto riguarda la carta stampata, ma ho visto entrare
anche facce nuove ed acquistare i quotidiani. Il centro è di passaggio tra l'Alta Gallura e la costa di Arzachena (ma non solo). Molte persone sono venute a prendere il giornale contente di riaverlo ogni mattina in paese. Non solo quotidiani ma anche tutto il resto». (s.d.)

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community