Auto e moto a pochi euro, truffatori online scatenati

Oristano, la polizia delle telecomunicazioni ha lanciato l’allarme per gli affari proposti sul web a prezzi inverosimili come un’Audi Q7 offerta a 4mila euro

ORISTANO. Un’Audi Q7 del 2008 offerta a 4mila euro, un camper del 2004 con pochissimi chilometri in vendita a meno di 3mila euro. A prima vista, affaroni da non perdere, ma chi ha provato a concludere “l’affare del secolo” è rimasto beffato, nonostante avesse adottato tutte le cautele del caso. Ai truffati non è rimasto altro da fare che denunciare l’accaduto, ma ormai i soldi dell’acconto si erano volatilizzati negli intricatissimi meandri della rete. Solo nell’ultimo fine settimana, sono state una dozzina le truffe segnalate alla polizia delle telecomunicazioni di Oristano alla direzione amministrativa del sito “subito.it” uno dei più attivi e seri nel settore delle compravendite on line.

«Diffidate dagli annunci di vendita on-line troppo allettanti e poco credibili», questo l’invito degli specialisti della polizia. Le vendite truffa, in particolare di auto e moto in provincia di Oristano, sono aumentate a dismisura con inserzioni fasulle su internet. Offerte anomale di auto, moto e altro con prezzi molto inferiori al reale valore di mercato: un dettaglio che dovrebbe essere sufficiente per insospettire l’acquirente. E invece si registrano ancora nuovi truffati. Nonostante alcune inserzioni fossero talmente spropositate da non poter essere credibili e che i vigili occhi degli esperti della polizia delle telecomunicazioni hanno immediatamente rilevato. «Un camper in vendita a 2700 euro – hanno spiegato gli agenti -, un Fiat Ducato Exus 700 del 2004 con solo 45 mila chilometri, che secondo il venditore sarebbe immatricolato in provincia di Oristano e che spiegava di voler vendere dopo essersi trasferito in Francia. Una volta contattati, i truffatori si fanno inviare un acconto attraverso il pagamento internazionale Western Union e spariscono».

Le inserzioni e i pagamenti avvengono sempre nel weekend in modo da avere il tempo di non farsi scoprire con eventuali controlli bancari. Di recente sono stati truffati due oristanesi per l’acquisto di un mini escavatore e di uno strumento musicale. Naturalmente hanno perso il denaro, l’affare e anche il venditore. Boroneddu e Sini sono alcuni dei piccoli comuni che i malviventi hanno utilizzato per mettere in atto le truffe. Tra i casi segnalati come “anomali”, sempre nell’Oristanese: un trattore del valore di oltre 50 mila euro offerto a 3.800 euro, un’Audi Q7 del 2008 al prezzo record di 4mila euro e un camper a 4.500 euro. Un ulteriore dettaglio che potrebbe evitare di finire vittime delle solite truffe è relativo alle note pubblicate e alle lettere di contatto che vengono inviate al momento dell’acquisizione delle informazioni. E’ facile individuarlo perché è scritto in un italiano approssimativo, a conferma che dietro ci sono stranieri che operano probabilmente dall’est europeo. «Subito.it ha ricevuto per tempo le nostre

segnalazioni – hanno spiegato dalla polizia postale - e ha provveduto in brevissimo tempo a cancellare le offerte più strane e inverosimili, ma analoghe insidie si nascondono in decine di siti. Occhi aperti e niente affari soprattutto nel fine settimana con le offerte low cost del week end».

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro