Pasquetta record, ma la ricettività è insufficiente

Laconi, reazioni positive dopo l’invasione di visitatori Irrisolto il problema dei posti letto ancora troppo limitati

LACONI. Sorpresa del week end di Pasqua che si chiude con un bilancio positivo e incoraggianti segnali di ripresa nel fondamentale settore del turismo. Inaspettato è il dato sul numero delle presenze, in particolare nel giorno di Pasquetta, che risulta raddoppiato rispetto agli anni precedenti. Numerosi sono stati i visitatori e la cittadina si riconferma una delle mete privilegiate per il turismo ambientale.

È un primato che comporta precise responsabilità e soprattutto la necessità di potenziare l’offerta turistica. Pienamente soddisfatti sono stati i visitatori che hanno programmato la gita fuori porta, prenotando per tempo e usufruendo delle offerte delle strutture. Qualche disagio c’è stato, invece, per i turisti dell’ultimo momento. L’attrazione principale rimane il parco Aymerich letteralmente preso d’assalto dai gruppi e dalle famiglie per il tradizionale picnic del lunedì dell’Angelo; ma aprile è anche il mese degli amanti delle due ruote e anche a Pasquetta sono stati tantissimi i motociclisti che hanno fatto tappa nella cittadina del Sarcidano, percorrendo una delle strade panoramiche tra le più belle dell’isola.

E se i commenti sono tutti positivi sul potenziale turistico di Laconi – molto apprezzato è il parco, ricco d’acqua e in un particolare stato di grazia – qualcosa da ridire ci sarebbe invece sulla scarsa capacità di accoglienza. Pochi sono i posti disponibili nelle strutture ricettive e i turisti che non avevano prenotato per tempo si sono dovuti limitare a una breve visita per poi raggiungere altre località per il pranzo.

I bar sono rimasti aperti come in tutte le occasioni di festa, mentre mancano punti ristoro per acquistare panini e pasti veloci, spesso richiesti dai turisti. Dopo la chiusura dell’albergo comunale e del suo ristorante, in particolari circostanze, quali

le festività, le sagre e le varie festività in onore di Sant’Ignazio, la disponibilità dei posti è piuttosto limitata. L’offerta turistica, però, potrebbe risultare potenziata qualora dovesse andare a buon fine la nuova gara per la gestione dell’albergo comunale, chiuso ormai da quasi un anno.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller