solarussa

La rotatoria pericolosa che la Provincia non sistema

SOLARUSSA. Sono passati quasi tre anni dall’ultimo sopralluogo dell’assessore provinciale alla Viabilità, Gianni Pia, ma nulla è cambiato. L’adeguamento della rotonda sulla SP 15, alla periferia sud...

SOLARUSSA. Sono passati quasi tre anni dall’ultimo sopralluogo dell’assessore provinciale alla Viabilità, Gianni Pia, ma nulla è cambiato. L’adeguamento della rotonda sulla SP 15, alla periferia sud rimane solo una promessa. Eppure, quando fu realizzata, venne presentata come un’opera importante. L’investimento veniva giustificato con la necessità di snellire il traffico in una delle arterie più importanti della provincia visto che collega le statali 388 e la 131 e prosegue da Solarussa per Milis, Bonarcado, Santu Lussurgiu e Abbasanta per poi collegare l’Alto Barigadu.

Tre anni senza risposte hanno convinto il Pd a presentare all'assessore un’interpellanza, in cui il primo firmatario è Battista Ghisu. Si chiede sul perché alle promesse non siano seguiti i fatti tanto attesi per mettere a norma e superare l’inadeguatezza di questa rotonda, che crea pericolo per gli automobilisti e aggrava i problemi di circolazione. La colpa è delle corsie interne troppo strette e della presenza di un marciapiede che non consente ai mezzi pesanti di completare le manovre in entrata e in uscita dalla rotonda con conseguenze facilmente immaginabili per il traffico e pericolo per automobilisti e pedoni.

Il problema era stato già esposto da Mario Tendas, ora consigliere regionale, e da Gian Gavino Buttu durante le sedute della commissione provinciale ai Lavori Pubblici e Viabilità. Era stato sollecitato un sopralluogo insieme agli amministratori del Comune di Solarussa e in quell’occasione era presente anche l’assessore Gianni Pia.

Di fronte al riscontro della palese condizione di pericolo, furono chiesti l’allargamento delle corsie e lo spostamento di qualche metro di un marciapiede. Venne concordato un rapido intervento da parte dell’assessorato che si era impegnato a trovare le risorse per superare il problema. Nonostante gli impegni presi, sono passati oltre tre anni e ora il Pd denuncia che nessun intervento è stato fatto dalla Provincia. È per questo che il consigliere Battista Ghisu ha presentato l’interpellanza. Se non si interviene ci saranno dei motivi validi che impediscono alla Provincia di allargare le corsie e spostare di qualche metro il marciapiede che ostruisce la circolazione nella provinciale 15 che è considerata la strada più lunga del reticolo stradale provinciale.

«Viste le continue proteste degli automobilisti e degli amministratori locali, con in testa il Sindaco di Solarussa Enrico Marceddu,

riteniamo inaccettabile che l'ente proprietario della strada, nonostante i fatti segnalati e i pericoli per la circolazione, non abbia ancora provveduto a impiegare qualche migliaio di euro per risolvere definitivamente un problema che doveva essere già risolto», afferma Battista Ghisu.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community