Cerimonia per la Festa della Repubblica

Domani in piazza Cattedrale la celebrazione, lunedì il prefetto regalerà agli studenti la Costituzione

ORISTANO. Nella suggestiva piazza della cattedrale viene celebrato domani anche ad Oristano il 68° anniversario della fondazione della Repubblica. Autorità, cittadini e studenti prenderanno parte alla cerimonia in programma dalle 10.

A fare da cornice all'avvenimento ci saranno anche i rappresentanti delle forze dell'ordine, sotto il comando dell'esercito formato da militari del 5° Reggimento genio guastatori di stanza a Macomer, la Croce rossa e le associazioni dei reduci e dei combattenti.

A fare gli onori di casa sarà il prefetto di Oristano, Luigi de Vivo. Il programma, prevede la consueta cerimonia dell'alza bandiera, a cui farà seguito la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica e la consegna di due onorificenze al merito della ai cittadini che si sono distinti per esemplari attività istituzionali, sociali e umanitarie, che arriveranno da Nurachi e Zerfaliu. Anche le municipalitù dei due centri saranno presenti per condividere questo importante momento di festa e di celebrazione.

Le diverse fasi della cerimonia verranno accompagnate da brani musicali e canori eseguiti rispettivamente dalla banda Santa Cecilia di Oristano e dal Coro Polifonico di Silì.

Martedì, 3 giugno, infine, il prefetto si recherà al liceo classico De Castro cittadino per partecipare alla manifestazione promuove ogni anno dall'istituto per onorare la nascita della Repubblica. E anche in quest’occasione

ci sarà una cerimonia di grande rilievo: il rappresentante del Governo consegnerà ad ogni studente neodiciottenne una copia della Costituzione. Un modo per rimarcare il senso di legalità e per richiamare a quei valori fondanti la Repubblica contenuti nella Carta costituzionale.(e.s.)

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro