incendi

Col caldo arrivano i primi roghi

Fiamme nelle campagne tra Nurachi, Cabras e Riola Sardo

ORISTANO. Bastano la prima afa e l’arrivo del primo caldo. Sono sufficienti per portare con sé anche i primi incendi estivi. Quella di ieri è stata infatti una giornata di duro lavoro per i vigili del fuoco del comando provinciale e dei distaccamenti di Ales e Ghilarza.

Sono stati infatti ben tredici gli interventi effettuati per spegnere degli incendi che hanno avuto il vantaggio di essere alimentati dal vento. Le campagne di alcuni paesi del circondario sono state le più colpite dai roghi. Tra Nurachi, Cabras e Riola Sardo sono andati distrutti diversi ettari di campi di grano in un periodo fondamentale per le colture.

Altri incendi sono stati spenti dopo duro lavoro a Sedilo, Assolo e Senis ed hanno interessato in particolare campi di stoppie e pascoli alberati.

La situazione è tornata alla normalità nel tardo pomeriggio quando è calato il vento. La maggior parte dei focolai sarebbe

stata causata da abbruciamenti non controllati, fatto che non fas che confermare come all’origine della maggior parte degli incendi ci sia sempre la mano dell’uomo. La speranza è che l’estate non regali troppe sorprese negative e non impegni al massimo le forze dell’antincendio. (e.s.)

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller