baressa

Arrestato dai carabinieri finiti sotto accusa: assolto

BARESSA. Era finito a processo, con l’accusa di aver detenuto un centinaio di grammi di hascisc e pochi grammi di cocaina, dopo un blitz dei carabinieri. Per questo il pubblico ministero Daniela...

BARESSA. Era finito a processo, con l’accusa di aver detenuto un centinaio di grammi di hascisc e pochi grammi di cocaina, dopo un blitz dei carabinieri. Per questo il pubblico ministero Daniela Caddeo ne ha chiesto la condanna a un anno. Ma la posizione di Massimiliano Stella non era quella di un qualunque imputato. Sotto processo era finito in seguito a una perquisizione dei carabinieri Arnò, Canu e Mazzotta. Sono tre dei nomi finiti nell’inchiesta per le intercettazioni illegali e le collaborazioni tra le divise infedeli e alcuni investigatori privati.

Così, anche sulla liceità dell’intervento e della perquisizione che portarono all’arresto del giovane romano, l’avvocato difensore Rita Chiara

Furneri ha avanzato dei dubbi, parlando di garanzie non rispettate per il suo assistito, che, tra l’altro, è parte civile al processo principale che riguarda proprio i carabinieri accusati anche di aver falsificato verbali e prove.

Il giudice Anna Rita Murgia ha così assolto l’imputato.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller