ollastra

Furto d’auto, assoluzione per due amici di Orani

OLLASTRA. Rincorsero alcune persone, ma erano quelle sbagliate. Non erano i ladri d’auto che erano convinti di aver individuato e così, per due persone di Orani, ieri è arrivata l’assoluzione decisa...

OLLASTRA. Rincorsero alcune persone, ma erano quelle sbagliate. Non erano i ladri d’auto che erano convinti di aver individuato e così, per due persone di Orani, ieri è arrivata l’assoluzione decisa dal giudice monocratico Francesco Mameli. A finire sul banco degli imputati erano stati Antonello Niffoi e Cristian Pireddu. I due erano stati individuati in un canneto, a poche centinaia di metri dal luogo in cui era avvenuto il furto poi andato male perché l’auto non aveva fatto molta strada. Il fatto che fossero nascosti aveva fatto pensare che ne fossero gli autori, tanto che il pubblico ministero Daniela Muntoni aveva chiesto la condanna a tre anni per entrambi.

L’avvocato difensore Lorenzo Soro ha però sottolineato come nessuno dei testimoni avesse visto

i due sull’auto e quindi solo intuitivamente si era pensato fossero gli autori del furto. Il fatto che fossero accovacciati e nascosti sarebbe stata solo una reazione spontanea alla presenza improvvisa di tante persone nel luogo in cui, contemporaneamente, erano andati per fare un bisogno.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller