Turismo col segno positivo a settembre

Bosa, ancora tanti turisti affollano le spiagge e le vie del centro storico. Sorridono gli operatori

BOSA. Settembrata bosana all’insegna di cielo sereno, sole cocente e mare piatto e limpido. Dopo un luglio da dimenticare e un agosto tutto sommato senza grandi scossoni calorici sul fronte climatico, settembre regala infatti lunghe e spettacolari giornate. Così se al mattino, e per i più freddolosi verso sera, il fresco consiglia quantomeno una felpa sulle spalle, sole cocente e mare piatto invitano ancora per buona parte della giornata a non abbandonare del tutto spiagge e calette, anche in questo fine mese.

Questo fa la gioia dei bosani e soprattutto dei turisti, molti stranieri, che non è insolito trovare ancora in buon numero sotto gli ombrelloni aperti nelle spiagge di Bosa Marina e Turas o nelle calette lungo la costa del grifone, oppure in escursione nel centro storico. Per quelle ferie che, un articolo di Eugenia Romanelli pubblicato sul sito internet dell’Ansa nei giorni scorsi nel canale dedicato ai viaggi, non esita a descrivere come tra le più suggestive per gli amanti dell’antiturismo. Citando proprio Bosa come luogo «per godere gli ultimi scampoli di mare senza perdere l’occasione per fare anche un po’ di sano turismo culturale» prima di tracciare una classifica dei siti da visitare.

La graduatoria comprende quelli ambientali e le suggestive cartoline sul fiume o da Sa Costa. Insomma Bosa tira ancora, in una stagione mediaticamente positiva, anche nei mesi di cosiddetta bassa stagione, dove si può evitare lo stress da calca estiva. Godendo comunque di buona parte dei servizi assicurati dagli operatori locali, mentre altre località dell’isola,

dopo le partenze per la canonica fine delle ferie, chiudono i battenti.

Sono numeri che, spalmati nel corso dell’anno, potrebbero permettere più di un sorriso in una località dove un particolare microclima regala solitamente costanti temperature gradevoli.

Alessandro Farina

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller