Vigili del fuoco, il distaccamento è salvo

Cuglieri, notizie rassicuranti dal ministero che annuncia anche il potenziamento della forza lavoro

CUGLIERI. Anche se manca ancora l’ufficialità, di sicuro c’è che il rischio di chiusura per il distaccamento dei vigili del fuoco, sembra essere definitivamente scongiurato. Anzi, stando alle ultime notizie, sarà potenziato con la presenza di sedici unità effettive. Durante la sua visita in Sardegna, il sottosegretario Bocci aveva rassicurato il direttore regionale Silvio Saffiotti che l’amministrazione centrale avrebbe tenuto nella debita considerazione le ripetute richieste provenienti dal personale dei vigili del fuoco in Sardegna.

Il distaccamento cuglieritano, con quelli di Bono e Mandas, nell’ottica del riordino del corpo a livello nazionale, era tra quelli da chiudere. Per scongiurare la sua soppressione si era mossa anche la parlamentare Caterina Pes, che lo scorso mese di agosto, insieme al sindaco di Cuglieri, Andrea Loche, aveva incontrato lo stesso sottosegretario riuscendo a strappare la promessa che la posizione del presidio sarebbe stata rivista in sede di compilazione degli organici.

«Il Co.Na.Po, sindacato autonomo dei pompieri – aveva detto il segretario regionale Giuseppe Mellai – contesta fortemente quella bozza perché depotenzia o annulla completamente alcune sedi strategiche come quella di Cuglieri». Nino Manca della Cisl-Fns, rivendica l’importanza del risultato acquisito dal sindacato, che contro la chiusura dei distaccamenti decretati di tipo misto e quindi composti da effettivi e volontari come quello di Cuglieri, dice: «L’impegno assunto dal sottosegretario Bocci con l’onorevole Caterina Pes e il sindaco Andrea Loche a Roma, confermato successivamente durante la sua visita istituzionale in Sardegna di fronte al direttore regionale, per noi significa che il problema è risolto e che non ci saranno chiusure, ma un potenziamento in termini numerici del personale».

Sul futuro dei vigili volontari e discontinui non si sa nulla, ma la possibilità per loro di essere stabilizzati sembra essere una strada facilmente percorribile. La conferma che il distaccamento non sarà soppresso né depotenziato e il conseguente arrivo di sedici vigili effettivi consentiranno di contare su una presenza di personale in grado di assicurare al territorio una turnazione che coprirà l’intero arco della giornata. «La notizia

che il distaccamento non chiuderà – ha detto il sindaco Andrea Loche – è da considerarsi estremamente positiva per tutto il territorio». Dello stesso parere anche il primo cittadino di Sennariolo, Francesco Angioi: «Quel presidio è importantissimo per il territorio e non deve essere soppresso».

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli