SAN VERO MILIS

Capo Mannu scenario perfetto per la gara di longboard

SAN VERO MILIS. Si chiama Samesalong ed è la competizione surfistica che si è disputata a Capo Mannu lo scorso 24 ottobre Gli organizzatori, che hanno beneficiato del patrocinio del comune di San...

SAN VERO MILIS. Si chiama Samesalong ed è la competizione surfistica che si è disputata a Capo Mannu lo scorso 24 ottobre Gli organizzatori, che hanno beneficiato del patrocinio del comune di San Vero Milis, l’hanno definita “una giornata storica per il surf italiano” dove la gara di longboard, organizzata per il secondo anno consecutivo, ha visto tra e onde della marina di San Vero Milis i più importanti atleti italiani della nuova e vecchia scuola di questa disciplina. La qualità perfetta delle onde, che oscillavano dai due ai tre metri, e l'organizzazione ormai collaudata sono stati i fiori all’occhiello della Capomannu surfing (www.capomannusurfing.com), associazione sportiva dilettantistica guidata da Marco Testarella e organizzatrice dell’evento. Sette gli operatori foto e video che hanno fotodocumentato lo svolgimento delle acrobazie sulle onde, con l’innovativo ausilio di un drone per le riprese aeree che ha regalato una splendida e unica visione della baia di Sa Mesa Longa. La sicurezza in acqua era garantita dal team K38, che con tre moto a idrojet hanno dato il massimo appoggio agli atleti. Tra i surfisti che hanno partecipato quest’anno per la categoria maschile erano presenti i pluri-campioni italiani Alessandro Ponzanelli e Leo Ranzoni, nonchè il campione in carica Marco Boscaglia. Per la categoria femminile hanno gareggiato Francesca Rubegni, già pluri-campionessa italiana, e Valentina Marconi. Altre presenze importanti sono state quelle dei fortissimi Marco Pistidda e Alberto Costa, tra gli atleti sardi più rappresentativi, e il vincitore dello scorso anno Daniel Mazzucchelli, uno dei più grandi atleti italiani e specialista sulle onde di spessore. La gara è stata combattutissima fin dalle prime batterie con scarti minimi tra gli atleti. Spettacolo in finale con Alessandro Ponzanelli, Marco Zappelli, Marco Boscaglia e Leon Marracini che si sono dati battaglia su ogni onda senza esclusione di colpi. Alla fine, la classe e la grinta di Alessandro Ponzanelli hanno avuto la meglio su tutti, incredibili punte alternate a curve strette incisive e flotter precisi hanno dato grande spettacolo, dimostrando di saper unire lo stile classico a quello moderno. Tra i surfisti sardi il migliore longboarder è stato Marco Testarella, che si è imposto su Daniel Mazzuchelli passando per primo sulla sua batteria e poi su Leo Ranzoni, che per soli due decimi non è approdato in finale. Per la categoria femminile è stata la campionessa

in carica Francesca Rubegni a doversi piegare al grande coraggio e all'ottimo stile di Valentina Marconi. La giornata si è conclusa con una grande festa per le premiazioni al Capo Camp, il più grande Surf Camp d’Europa nonché uno degli sponsor della manifestazione.

Caterina Cossu

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller