MOGORO

Attentato contro il vigile urbano: arrestati due nipoti

Operazione dei carabinieri: i due giovani ritenevano lo zio responsabile dell'arresto del loro padre

MOGORO. I carabinieri di Mogoro, sotto il comando del capitano Piero Orlando, hanno identificato gli autori dell'atto intimidatorio messo a segno due mesi fa ai danni di un vigile urbano in pensione, di Mogoro, Giuseppe Scanu di 60 anni, la cu abitazione era stata raggiunta da alcuni colpi d'arma da fuoco. I carabinieri hanno arrestato due nipoti di Scanu, Manuel e Alessandro Piras, di  23 e 22 anni. Secondo l'accusa, i due giovani lo consideravano responsabile, assieme alla moglie, dell'arresto del padre Salvatore per estorsione e minacce nei confronti della madre. I due fratelli devono rispondere di porto e detenzione illegale

del fucile calibro 16 usato per sparare cinque colpi contro la porta di casa e la finestra della camera da letto degli zii, e di minacce. Il più grande, Manuel, considerato la mente dell' attentato, è stato rinchiuso in carcere a Massama. Alessandro Piras, invece, ha ottenuto i domiciliari.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller