RIOLA SARDO

Truffa ed estorsione, condannato un imprenditore

La vicenda nasce dalla vendita di case dove ci sarebbero stati raggiri e tentativi di estorsione

RIOLA SARDO. Vendita di case con truffa ed estorsione? Secondo il giudice monocratico, Francesco Mameli, è andata proprio così nel 2007 quando l’imprenditore immobiliare Ovidio Putzolu strinse un patto con tre acquirenti a condizioni che sarebbero poi andate oltre la sfera delle normali relazioni tra venditore e compratori.

In due casi, alla base di tutto ci sarebbe stato un raggiro, mentre nel terzo la richiesta sarebbe sfociata proprio nell’estorsione. Per questo è arrivata la condanna a quattro anni e sei mesi.

Secondo quanto ricostruito dal pubblico ministero Marco Ulzega, tutto sarebbe iniziato con le trattative per l’acquisto degli appartamenti

Il problema, per l’imprenditore, nasce con le denunce nelle quali viene

accusato di aver intascato indebitamente quasi 27mila euro.


Alla fine della requisitoria il pubblico ministero ha chiesto la condanna rimettendosi alla valutazione del giudice per l’entità della pena, mentre la difesa ha sollecitato l’assoluzione. Ma ha prevalso l’accusa.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller