oristano

Auto a fuoco per dispetto, tre persone arrestate

In cella un oristanese, un ghilarzese e un 35enne dell'hinterland: hanno cosparso spavaldamente di benzina e incendiato un'automobile davanti agli sbalorditi testimoni

ORISTANO. Tre persone arrestate: si è conclusa così, a tarda notte, l'indagine della polizia sull'attentato incendiario messo a segno poco dopo le 18 di ieri a Oristano in via Sant'Antioco, nel popolare quartiere del Sacro Cuore, dove un'auto parcheggiata vicino al marciapiede è stata cosparsa di benzina e data alle fiamme.

Nella cella di sicurezza della questura sono finiti un oristanese di 57 anni (P.G.), un ghilarzese di 45 (F.E.) e un 35enne (F.C.) residente in un paese dell'hinterland oristanese, tutti pregiudicati.

A far scattare il raid, secondo gli accertamenti della polizia, è stato un litigio scoppiato dopo alcuni pesanti apprezzamenti sui familiari del proprietario della vettura. I tre arrestati hanno agito a volto scoperto con grande

spavalderia davanti a numerosi testimoni e in particolare a un gruppo di ragazzini che giocava per strada. E proprio una tempestiva telefonata al 113 ha permesso agli uomini della questura di chiudere subito il cerchio attorno ai tre indagati che erano fuggiti a bordo di una vecchia Y10.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller