planargia

Ecco i fondi per le Pro loco

La fetta più consistente va a Bosa, la più piccola a Tresnuraghes

BOSA. La Regione ha ripartito i contributi annuali in favore delle Pro Loco della Sardegna. Una boccata d’ossigeno economica che investe anche gli enti che operano in Planargia, anche se evidentemente gli stanziamenti non sono certamente eccezionali.

Si parla infatti di contributi che vengono calcolati a partire da una quota fissa di 1089,60 euro per tutti, a cui si aggiunge la quota sulle attività svolte nel 2013.

La cifra certamente di maggiore portata zona per le associazioni della zona della Planargia è quella attribuita alla Pro loco di Bosa che, rispetto ai poco più di 25.000 euro di uscite nel 2013 ottiene un contributo di 3.574 euro.

Alla Pro loco di Montresta invece la Regione verserà 2.666 euro rispetto ai 15.870 di spese sostenute lo scorso anno per le attività; mentre a Suni l’ente che si occupa di promozione turistica riceverà 2.246 euro rispetto agli 11.639 registrati alla voce uscite nel 2013.

Il contributo alla Pro Loco

di Tresnuraghes ammonta invece a 1.268, mentre le attività 2013 hanno visto un costo complessivo di 1.799 euro.

Infine Magomadas, dove alla Pro Loco spetta un contributo di 1.400 euro, a fronte dei 3.125 euro di uscite registrati lo scorso anno.

Alessandro Farina

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller