santa barbara

Le celebrazioni e i bilanci di vigili del fuoco e marinai

ORISTANO. Oltre duemila interventi nell'anno che sta per chiudersi per i vigili del fuoco del comando provinciale di Oristano e dei distaccamenti di Ales, Ghilarza e Cuglieri. Il consueto bilancio è...

ORISTANO. Oltre duemila interventi nell'anno che sta per chiudersi per i vigili del fuoco del comando provinciale di Oristano e dei distaccamenti di Ales, Ghilarza e Cuglieri. Il consueto bilancio è arrivato nel giorno dei festeggiamenti della patrona del corpo, Santa Barbara. Al termine della messa, officiata da padre Dominic, parroco del Sacro Cuore, è stato il comandante Stefano Manziotto, a rendere noti i dati dell'attività operativa. Complessivamente sono stati effettuati 2.229 interventi, la maggior parte dei quali, oltre 800, sono relativi agli incendi. Gli incidenti sono stati invece 92, mentre gli allagamenti si sono fermati a quota 95. Ben 87 gli interventi legati a dissesti del territorio. Nella voce interventi vari, circa 1.000, emergono 74 soccorsi di persone, 58 di animali, altri 30 per bonifiche e fughe di gas. Ancora decine di interventi per bonifiche di insetti, abbattimenti di alberi, trasporti di ammalati, recupero di automezzi.

Quasi 180 gli interventi per l'apertura di porte e finestre. «Un impegno notevole, quasi quotidiano, per fare fronte alle richieste di intervento da tutta la provincia – ha ricordato il comandante Stefano Smaniotto, reggente da poco meno di un mese – certamente la priorità è andata agli incendi, anche a causa delle condizioni climatiche che abbiamo vissuto. Nella giornata della nostra patrona – ha aggiunto il comandante Smaniotto – è stato doveroso ringraziare tutto il personale per il lavoro svolto anche in difficili tempi come quello che stiamo attraversando».

Al termine della cerimonia sono state effettuate delle esercitazioni, alle quali hanno assistito anche diverse scolaresche.

Santa Barbara è stata celebrata anche dagli uomini della Capitaneria di porto. La cerimonia si è svolta in cattedrale. Dopo la Messa celebrata dall'arcivescovo Ignazio Sanna, è stato il comandante Rodolfo Rauteri a ricordare la giornata di

festa e il ricordo della patrona Santa Barbara: «rappresenta per noi un faro di valori, un esempio anche nei momenti difficili – ha osservato il comandate Rauteri – una morale di etica e di valori per il nostro lavoro finalizzato al servizio e per la sicurezza dei cittadini».

Elia Sanna

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community