Riola Sardo, Zoncu lascia a fine mandato

RIOLA SARDO. «Non credevo che fare il sindaco significasse dover vestire i panni dell’esattore. Mi spiace ma, a queste condizioni, non sono più disponibile a continuare quest’avventura». Lo sfogo di...

RIOLA SARDO. «Non credevo che fare il sindaco significasse dover vestire i panni dell’esattore. Mi spiace ma, a queste condizioni, non sono più disponibile a continuare quest’avventura». Lo sfogo di Ivo Zoncu è arrivato in tempi non sospetti, quando cioè il clima elettorale è ancora molto lontano dal riscaldare il termometro politico del paese. La fuga in avanti del sindaco è di quelle che non ammettono repliche, o perlomeno è questo quello che traspare dalle parole del primo cittadino: «Non mi candiderò alle prossime elezioni. Non è questo il lavoro che pensavo di dover svolgere», spiega Zoncu prima di argomentare quella che sembra una decisione inappellabile, «quando ho iniziato l’avventura politica l’ho fatto perchè ero convinto di riuscire a fare qualcosa di buono per il mio paese e per i miei concittadini. Avevo tanta voglia di mettermi in gioco e potevo contare su un gruppo di persone su cui fare riferimento. Ora però mi sono reso conto che la figura del primo cittadino equivale a quella di un esattore e questo, lo dico con rammarico ma non posso fare altro che lo ribadirlo, non è quello che avevo in mente».

Dunque, il sindaco si fa da parte con diversi mesi d’anticipo e lascia campo libero ai suoi successori, ancora senza nome e senza volto. Il mandato di Zoncu scade nella prossima primavera e la decisione di abbandonare la politica locale è arrivata come un fulmine a ciel sereno. (c.z.)

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller