FLUSSIO

Giovanni Piga di Nuoro vince il prmio “S’Isciareu”

FLUSSIO. Il primo premio nella sezione sonetti va a Giovanni Piga di Nuoro per “Chent’annos”, mentre nella sezione ottave arriva in testa “Lassala cussa ispugna” di Ignazio Porcheddu di Posada....

FLUSSIO. Il primo premio nella sezione sonetti va a Giovanni Piga di Nuoro per “Chent’annos”, mentre nella sezione ottave arriva in testa “Lassala cussa ispugna” di Ignazio Porcheddu di Posada.

Mentre il premio Rotary Club di Bosa è andato a Cantu Tempus di Maria Sale, proveniente da Chiaramonti e la giuria, oltre ai secondi e terzi premi attribuiti nelle due sezioni del concorso, ha deciso anche per diverse menzioni d’onore. Queste le poesie e gli autori al vertice della settima edizione del concorso di poesia sarda “S’Isciareu”. Il premio è stato bandito dall’amministrazione comunale di Flussio e le fasi conclusive si sono svolte sabato scorso.

La cerimonia di premiazione, dopo il saluto del sindaco Alessandro Carta, è stata presieduta dal Augusto Piras. A capo della giuria composta da Angelo Ardu, Quirico Falchi, Antonio Maria Pinna, Gigi Piu, Salvatore Murgia e Maria Giovanna Carta, con Marta Serra alla segreteria.

Oltre settanta i partecipanti alla gara poetica del 2014: segno che di anno in anno il concorso diventa sempre più punto di riferimento qualificato per i giovani e meno giovani poeti che si cimentano nelle rime in limba.

Nel corso della serata, poi proseguita all’aperto tra le vie del paese che ha ospitato

la tredicesima sagra “De su inu nou”, ossia del vino nuovo, si è esibito anche il Coro di Bosa.

Mentre gli alunni delle scuole elementari hanno recitato diverse poesie, ovviamente rigorosamente in sardo, composte per l’occasione sotto la supervisione delle insegnanti. (al.fa.),

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller