zeddiani

Vitello “dimenticato” nel fango

Una telefonata ai volontari dell’Enpa gli ha salvato la vita

ZEDDIANI. L'allevatore lo aveva dimenticato in campagna e il vitello è rimasto per due giorni intrappolato nel fango e in balìa delle intemperie. Sarebbe morto sicuramente se ieri mattina non fossero intervenuti gli agenti del nucleo di vigilanza dell'Enpa di Oristano. Il vitello era immobilizzato con le zampe nel fango, in un campo completamente allagato nella periferia di Zeddiani. Era al limite: in una grave situazione di ipotermia e assideramento a causa del freddo pungente. «La segnalazione è giunta alla nostra sezione provinciale verso le 10 e 30 – ha raccontato Giovanni Contini, presidente provinciale dell'Enpa – abbiamo così inviato sul posto il nostro nucleo di pronto intervento. Le guardie zoofile hanno individuato il vitello, di circa un anno di età: era bloccato in mezzo all'acqua e al fango, pare da due giorni. La vicenda è grave soprattutto dopo aver saputo dal proprietario che si era completamente dimenticato dell'animale», ha spiegato Giovanni Contini. Le guardie zoofile hanno chiesto così l'intervento dei carabinieri della stazione di San Vero. I militari hanno rintracciato

l'allevatore, che ha raggiunto il suo terreno e recuperato l'animale, provvedendo a trasferirlo in una stalla. “Credo si sia poco da commentare – ha osservato Giovanni Contini –. Oramai c'è poco rispetto per tutti gli animali, soprattutto per quelli destinati all'alimentazione». (e.s.)

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community