Paulilatino, due persone in carcere

PAULILATINO. Sono finiti in carcere per scontare due condanne passate in giudicato. A finire per primo, in una cella della casa circondariale di Massama, è stato S.M., 24 anni di Paulilatino. Il...

PAULILATINO. Sono finiti in carcere per scontare due condanne passate in giudicato. A finire per primo, in una cella della casa circondariale di Massama, è stato S.M., 24 anni di Paulilatino. Il giovane dovrà scontare una pena di 1 anno e mezzo di con le pesanti accuse di maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale. L'episodio risale allo scorso anno quando il giovane disoccupato, dopo l'ennesima crisi, venne colto sul fatto dai carabinieri di Paulilatino mentre minacciava con delle forbici gli anziani genitori. Reagì in malo modo anche ai carabinieri, insultandogli e minacciandoli. Con fatica riuscirono a fermalo e a sequestrargli le forbici.

Poche ore prima era invece stato arrestato un altro disoccupato, di 57 anni, con le accuse di ingiurie e violenza sessuale. L'uomo dovrà, invece scontare una condanna a 2 anni e 2 mesi di reclusione. I fatti per i quali è stato condannato, dai giudici del tribunale di Oristano, risalgono al 2010. Il disoccupato dopo aver incontrato a Paulilatino una sua compaesana, oltre ad averla ingiuriata l'aveva palpeggiata più volte davanti ad altre persone. I due provvedimenti

restrittivi sono stati seguiti rispettivamente, il 19 e il 20 febbraio scorso dai carabinieri della stazione di Paulilatino. I carabinieri si sono presentati nelle abitazioni dei due disoccupati e gli hanno notificato gli ordini di arresto emessi dal tribunale di Oristano. (e.s.)

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller